Angelina Jolie, a un anno dal divorzio da Brad Pitt, è tornata a sfilare sul red carpet per promuovere i suoi nuovi film, First They Killed My Father e The Breadwinner. La scorsa settimana aveva partecipato alla premiere newyorkese della sua prima pellicola da regista insieme ai sei figli e al padre Jon Voight; tuttavia, l’attrice ha fatto parlare di sé ancora per la sua magrezza.

Radar Online ha condiviso ieri alcune foto di Angelina Jolie mentre firmava autografi ai fan davanti all’Academy of Motion Arts di Los Angeles: indossando una camicia bianca morbida e una gonna nera, la diva di Hollywood appariva molto magra. Secondo il sito di gossip americano la sua presunta perdita di peso potrebbe essere causata dai numerosi malanni che l’hanno colpita nel periodo successivo alla separazione da Brad Pitt.

L’ambasciatrice ONU di buona volontà ha infatti ammesso di soffrire della condizione di Bell’s Palsy, che provoca paresi facciali, e di vene varicose. Inoltre, non è la prima volta che Angelina Jolie subisce delle perdite di peso: qualche mese fa, lo stress causato dal divorzio da Brad Pitt e il doversi occupare da sola di Maddox, Pax, Shiloh, Zahara, Knox e Vivienne avevano inciso profondamente sul suo stato di salute fisico.

Brad Pitt e Angelina Jolie hanno annunciato il divorzio un anno fa, dopo che l’attore di Troy aveva avuto un diverbio piuttosto acceso con Maddox su un jet privato di ritorno dalla Francia a Los Angeles. L’attrice di Maleficent ha chiesto e ottenuto l’affidamento temporaneo dei figli e vorrebbe ottenere anche quello permanente, ma Brad Pitt vorrebbe l’affidamento congiunto. Il sex symbol, apparso in gran forma a inizio 2017 in occasione dei Golden Globe, ha poi ammesso in un’intervista esclusiva a GQ di essere stato in gran parte colpevole per la separazione a causa dei problemi di dipendenza dell’alcol.

Per quanto riguarda Angelina Jolie, nelle ultime apparizioni, sembra comunque più radiante di un tempo: è apparsa sì magra, ma non scheletrica negli ultimi appuntamenti in pubblico, come parte di stampa vorrebbe far pensare.