L’anguria è senza dubbio il frutto per eccellenza della stagione estiva. Dolce e rinfrescante, è un ottimo alleato per combattere il caldo senza dover ricorrere a bevande zuccherine o gelati decisamente più calorici.

La polpa dell’anguria è infatti composta al 90% da acqua ma, allo stesso tempo, contiene fruttosio, vitamine, potassio e magnesio, utili per combattere il senso di stanchezza che spesso colpisce a causa della forte calura estiva.

L’alto contenuto d’acqua rende quindi l’anguria un frutto dissetante, disintossicante e diuretico, per questo è particolarmente indicata in caso di {#cellulite} e gonfiore alle gambe. È inoltre caratterizzata da un apporto calorico minimo, solo 30 calorie per 100 grammi. Vediamo allora alcuni modi particolari per preparare e servire questo frutto.

Ghiaccioli di anguria e cioccolato. Eliminate i semi dalla polpa dell’anguria, poi mettetela nel frullatore insieme a zucchero, limone e un bicchierino d’acqua. Versate poi il composto in 6 stampini per ghiaccioli e sistemateli nel freezer per 30 minuti. Nel frattempo fondete il cioccolato a bagnomaria e, una volta estratti i ghiaccioli dal freezer, fate colare delle gocce di cioccolato in ogni stampino. Inserite poi gli stecchi e riponete ancora nel freezer per altre 3 ore.

Spiedini alcolici all’anguria. Tagliate a dadini la polpa dell’anguria, metteteli poi un piatto e bagnateli con il liquore (1 bicchierino di Porto), lasciandoli insaporire per alcuni minuti. Sgocciolate poi i dadini e componete gli spiedini, alternando i dadini di anguria a praline di cioccolato. Per rendere ancora più decorativa la presentazione, posizionate gli spiedini su del melone tagliato a fette o su un mezzo melone capovolto.

Zuppa fredda di anguria, melone e pere. Eliminate i semi dalla polpa dell’anguria e con l’apposito utensile scavate alcune palline, riducendo il resto della polpa a pezzetti. Sbucciate il melone, eliminate i semi e anche in questo caso ricavate alcune palline con lo stesso utensile, tagliando a pezzettini il resto. Fate la stessa cosa con le pere. Frullate poi tutta la frutta a pezzetti in un frullatore a vaso fino a ottenere un composto fluido. Versate il frullato in 6 bicchieri, dopo aver diviso le palline di frutta tra di loro. Lasciate riposare in frigorifero per un’ora e prima di servirlo decorate i bicchieri con delle foglioline di menta fresca.

Infine, un classico, il cestino di anguria con gelato. Eliminate dalla calotta superiore dell’anguria 2 grossi spicchi, in modo che rimanga solo una fascia centrale che vi servirà per fare il manico. Da questa eliminate la polpa, utilizzando uno scavino per gelato. Create il manico e intagliate i bordi della polpa a zigzag. Mettete da parte le palline di anguria e spruzzatele con succo di limone. Scavate tante palline di gelato e riempite con queste l’anguria, cercando di alternare i vari colori per dare un effetto decorativo e divertente allo stesso tempo.

Questo modo di preparare l’anguria è particolarmente apprezzato dai {#bambini}, ed è un modo per far mangiare loro la frutta senza quasi accorgersene.