Sono passati solo quindici giorni da quando Barbara De Rossi ha ufficializzato la rottura della relazione con il suo toy boy Anthony Manfredonia, una notizia che era arrivata come un fulmine a ciel sereno, visto che l’attrice rilasciava frequenti interviste ai vari settimanali gossippari, senza dimenticare le varie ospitate televisive, per raccontare di quanto fosse felice con il suo fidanzato che voleva sposare e poi avere un figlio.

Barbara De Rossi si era limitata a rendere pubblica la notizia, precisando che non si trattava di tradimento. A parlare ci pensa Anthony Manfredonia, giovane musicista e attore casertano che con lei ha vissuto questi ultimi due anni. A raccogliere le confessioni è stato il settimanale “Chi”, il cui direttore Alfonso Signorini aveva avuto modo di litigare con l’attrice a Verissimo proprio per il suo fidanzato.

Anthony Manfredonia racconta che l’addio è arrivato per i troppi litigi e per l’eccessiva gelosia di Barbara De Rossi:

“Era da un pò che litigavamo. I litigi fanno parte di un rapporto passionale e Barbara è una donna di carattere. Me ne sono andato dopo un litigio furioso, due settimane fa, ma non pensavo di arrivare a questo punto, con gli scatoloni qua e lei che non mi parla da dieci giorni. Anche se di perplessità, sul nostro rapporto, ne avevo da tempo.

L’allarme era arrivato fin dall’inizio della convivenza, a suo dire, iniziata troppo presto, Anthony Manfredonia non si sentiva ancora pronto ad una vita quotidiana insieme a Barbara De Rossi e a sua figlia Martina, nata dal suo matrimonio con Branko Tesanovic. Per lei aveva lasciato tutto ed iniziato una regolare vita di coppia che gli stava troppo stretta:

“Io sono un po’ selvaggio, per tanti aspetti mi sento più animale che umano, sono misantropo, camaleontico, le parole “moderazione” ed “equilibrio” non fanno parte del mio vocabolario. Se voglio stare in pigiama, sto in pigiama, se voglio stare zitto per tre giorni, devo poterlo fare, se voglio uscire alle tre del mattino, idem. Stare di colpo in casa con una donna, sua figlia la tata, la donna di servizio … Non era affatto semplice per me”.

Non usa belle parole Anthony Manfredonia per Barbara De Rossi, ossessiva e morbosa sono le migliori. Dice che tutto è andato peggiorando quando è arrivata anche la gelosia:

“Lei è proprio caduta in paranoia. A me piacciono le donne e pure io piaccio a loro. Ma con lei mi sono comportato bene. Mi sono dato tanti pizzichi sulla pancia. Per Barbara mi sono tolto da Facebook. Non sono più andato nei locali la sera. Non sono mai uscito da solo, c’era sempre lei, anche quando venivo qui a Caserta”.

Ed ecco che arriva lo scotto da pagare per la differenza di età, lui ne ha trenta, lei ha superato i cinquanta:

“Lei si sente trent’anni, però non li ha. Non può fare finta di niente. Da lei mi sarei aspettato, con il passare del tempo, magari un atteggiamento materno, non comportamenti infantili. Vuole dare l’immagine della donna della porta accanto, ma è un’attrice in tutto e per tutto, con la vanità, i tormenti e le fissazioni del caso. Per esempio, dopo un mese che stava con me si è voluta rifare il seno. Aveva tante paure. Io le ho sempre detto: “Se mi fai campare sereno, avrai vita tranquilla”. Il fatto è che a molte donne piace il figlio di p…..a , ma poi non dovrebbero metterlo in croce”

Anthony Manfredonia, non ha comunque perso tempo e sta frequentando Sylvie Lubamba, anche lei con qualche anno in più e, conclude, ha sofferto per due giorni poi, è uscito con un’altra e, dice, non torna indietro. Decisamente un gentil uomo!