Barbara D’Urso interviene sulla polemica montata da Antonella Clerici, che ha definito sciacalli alcuni giornalisti che hanno trattato del presunto tradimento da parte del compagno. Si è trattato, per la conduttrice de “La prova del cuoco”, di un fulmine a ciel sereno, per cui è normale che fosse piccata per l’accaduto.

La D’Urso, dal canto suo, non si sente tra quelli accusati di sciacallaggio, poiché sembra si tratti di una cosa normale finire sotto i riflettori dopo essere stata tradita, proprio come è successo a lei. La D’Urso lo racconta ai microfoni di Radio Montecarlo, intervistata da Alfonso Signorini.

Galleria di immagini: Antonella Clerici e Eddy Martens

Fu Chi a diffondere le foto del tradimento ai danni della D’Urso, che considera comunque anch’essa una questione professionale. In effetti, ogni cosa che riguarda un personaggio pubblico è solitamente considerata degna di nota dalle testate, tanto più quando si tratta di gossip.

La D’Urso ha ricordato la posizione della Clerici:

“Anch’io sono stata massacrata quando il mio compagno mi ha tradito. È stata una cosa bizzarra quella che è accaduta a Pomeriggio Cinque. Noi lavoriamo sotto la testata giornalistica Videonews, ci occupiamo di cronaca: nera, rosa, di spettacolo, gossip e da tre anni facciamo servizi partendo proprio dalle copertine che nascono sui settimanali, Chi in primis, ma anche gli altri. Realizziamo dei servizi giornalistici sull’argomento ed è quello che è accaduto con Antonella Clerici. Una mattina mi sono svegliata e su Chi ho visto mio marito Michele Carfora che si baciava con un’altra. E io sono sempre stata in un angolo, zitta, non ho mai fatto tacere nessuno e ho lasciato fare agli altri il loro lavoro. Antonella è troppo intelligente per riferirsi a me quando parla di sciacalli.”