Sono mesi che si parla del divorzio tra Brad Pitt e Angelina Jolie, ma ancora non si è capito quale sia il reale motivo della rottura. Tante sono le speculazioni fatte, ma l’ipotesi più accreditata è che si sia trattato di un concatenarsi di problemi coniugali che ha portato i due a separarsi, tra cui rientrano le rispettive scelte professionali, la scelta degli amici e il modo di educare i figli.

Secondo numerosi fonti, Angelina Jolie avrebbe deciso di abbandonare progressivamente Hollywood per dedicarsi ai suoi impegni umanitari, cercando di intraprendere una carriera di alto livello nell’ONU. Per raggiungere questo fine, l’attrice si è circondata di consulenti per aiutarla nella scrittura dei discorsi e nelle attività di Public Relations.

In particolare, Angelina ha assunto Chloe Dalton e Arminka Helic per assisterla nella gestione della sua immagine pubblica. Chloe Dalton è la figlia di Sir Richard Dalton (ambasciatore per il Regno Unito in Libia e in Iran), ed è stata consulente di William Hague, politico britannico. Anche la Baronessa Arminka Helic, una ex rifugiata bosniaca, è stata consulente di Hague ed è diventata nel 2014 membro della House of Lords britannica. Le tre donne hanno in comune la volontà di cambiare in meglio il mondo, combattendo per aiutare i rifugiati e opponendosi agli stupri legati alle situazioni di guerra. Hanno anche fondato un’associazione benefica, la JP.D.H: London.

A detta del tabloid britannico The Sun, Brad Pitt non avrebbe gradito la presenza di queste nuove amiche di Angelina Jolie, che l’avrebbero portata ad allontanarsi da lui e a escluderlo dalle decisioni comuni, minando così la loro relazione. Sebbene l’attore di Allied sia impegnato a sua volta nel sociale, avendo fondato una fondazione con la ex moglie per sostenere varie cause umanitarie e aiutando attivamente la ricostruzione di New Orleans dopo l’uragano Katrina, si è lamentato del fatto che la costante presenza di queste donne nella loro vita di coppia li abbia portati a non avere più una vita coniugale.

Secondo Brad Pitt, non solo Angelina Jolie trascorreva troppo tempo con le sue amiche-consulenti, escludendolo, ma le due donne avrebbero manipolato l’attrice per metterla contro di lui, sempre secondo quanto riporta il The Sun. Angie, così, avrebbe iniziato a distanziarsi dal marito, lasciandolo solo, mentre lei si circondava di amiche potenti, inclusa Gwen Stephani e il suo legale Laura Wasser.

“Brad vede le donne come una congrega. Era furioso a causa di alcune decisioni prese da Arminka. Secondo lui, lei e Chloe, che viaggiavano sempre con la famiglia, stavano manipolando Angelina dall’inizio… prendevano sempre decisioni insieme – all’improvviso, Angelina decideva solo con loro”.

Galleria di immagini: Brad Pitt fotografo d'eccezione di Angelina Jolie

Sembra anche che Arminka Helic abbia convinto Angelina Jolie a licenziare le guardie del corpo di Brad Pitt, senza che lui abbia avuto voce in capitolo sulla questione. “Brad Pitt aveva lavorato con alcuni di questi uomini della sicurezza per quasi 20 anni. Erano suoi amici e in un secondo, non c’erano più. Molti di loro adesso lavorano per altre celebrità”, ha riportato il The Sun.