Kristen Stewart ha aspettato con ansia per anni di trasformarsi anche lei in vampira. Però, quando è arrivato il suo momento in “Breaking Dawn parte II”, se l’è goduto all’incirca per una settimana. Poi, secondo le indiscrezioni di Jackson Rathbone, si è unita al coro di Robert Pattinson che dal principio si lamentava di lenti a contatto e trucco.

Jackson Rathbone, interprete del vampiro Jasper Hale, ha raccontato i dettagli di quanto Kristen Stewart fosse stanca di essere una vampira in “Breaking Dawn parte II”. Ha infatti dichiarato molto semplicemente:

Galleria di immagini: Breaking Dawn: immagini ufficiali dal film

«Kristen alla fine diceva cose come “Non ne posso più del trucco e delle lenti a contatto”.»

Tuttavia Kristen deve essere riuscita a nascondere bene il fastidio visto che tutti i suoi colleghi non hanno fatto altro che dichiarare quanto nei panni di vampira fosse assolutamente incredibile. Ma Jackson non ha solo parlato della sua collega. Gli è stato chiesto anche cosa pensi del fatto che “Twilight” potrebbe continuare in qualche modo anche dopo “Breaking Dawn parte II”, e la sua risposta è stata entusiastica:

«Ne parlano sempre, dipende da come vorrebbero andare avanti. Ho amato il mio personaggio, e ho amato interpretare Jasper per tutti questi anni, perciò se c’è una qualche estensione in cui interpretare Jasper, magari ancora di più nel suo elemento, come in un western vampiresco, mostrare da dove viene Jasper, lo farei assolutamente. Ci farei la firma.»

Dopo la possibilità di spin-off sulla storia di Jacob Black e Renesmee Cullen, di cui aveva parlato Taylor Lautner, secondo voi come potrebbe essere quello sulla vita di Jasper Hale fino all’incontro con Alice?

Fonte: HollywoodLife