Capodanno 2012 in famiglia, che fare? Questa domanda starà certamente risuonando in molte case, alla ricerca di varianti utili a rinnovare la magia dello stare insieme senza lasciare spazio alla noia. Il rischio, infatti, è di ritrovarsi, anno dopo anno, a vivere le riunioni di famiglia quasi come un dovere anziché come una meravigliosa opportunità. Esistono fortunatamente alcuni modi originali per una notte di San Silvestro da ricordare.

Il Capodanno 2012 potrebbe essere trascorso per esempio all’insegna del cosiddetto scrapbooking, ossia l’arte di conservare i propri ricordi in maniera colorata e fantasiosa. Basta radunare gli album fotografici di famiglia e mettere a disposizione di tutti i componenti vario materiale, come forbici, pagine di giornali, carta colorata, pezzi di stoffa, colla, pennarelli e simili. Ma a farla da padrone saranno appunto le foto e altri cimeli, come bigliettini di auguri ricevuti, vecchie cartoline, francobolli e altri pezzi di vita magari lasciati per anni nei cassetti.

Ciascun membro della famiglia, bambini compresi, avrà la possibilità di creare una propria pagina, che verrà poi inserita in una sorta di album immaginifico e pieno di ricordi. Un bel modo per allietare quest’attività consiste nel preparare vari snack e dolciumi da gustare mentre si ricostruiscono con fantasia singoli pezzi di vita, ripescati nei più remoti angoli della memoria.

Una variante per trascorrere uno spensierato Capodanno 2012 in famiglia consiste nell’organizzare un pigiama party. In questo caso, a creare l’atmosfera giusta, potranno contribuire dei cibi pratici da preparare e comodi da mangiare: popcorn, patatine, pizzette, cioccolata calda e via dicendo. Questo insolito party potrà ulteriormente cementare l’armonia di famiglia se arricchito da momenti di divertimento: allora, perché non organizzare una piccola gara di ballo?

La fine dell’anno, si sa, è molto potente a livello emotivo poiché segna un momento di passaggio tra il vecchio e il nuovo. Ecco come sfruttare bene questa occasione di simbolica rinascita: dopo il cenone e prima di mezzanotte, si possono distribuire a ciascun familiare un foglio di carta e una penna, per annotare le cattive abitudini di cui ci si vuole disfare o i ricordi spiacevoli legati all’anno che sta per concludersi. Questi fogli verranno poi strappati e bruciati in uno scoppiettante camino, eseguendo un rituale semplice ma profondamente catartico. Su un nuovo foglio di carta si scriveranno poi i desideri e gli obiettivi per il 2012.

Infine, un’idea per un Capodanno goloso: un bel brunch da organizzare insieme a tutti i parenti. Ciascuno porterà qualcosa, per esempio torte fatte in casa, panettoni farciti, tramezzini e bevande varie. Un modo semplice ma sempre gradito per ritrovarsi tutti insieme rinnovando il più importante vincolo d’amore, quello che lega qualunque essere umano alla propria famiglia.

Fonte: Canadianliving