I centri benessere di gran voga negli ultimi anni propongono trattamenti perfetti per il periodo estivo in cui la regola primaria è quella di levigare la pelle, ridurre la cellulite, drenare e arrivare più snelle e toniche all’appuntamento con la spiaggia. Per giungere a questo obiettivo esistono alcune strategie mirate che prevedono specifici trattamenti, un’alimentazione sana e bilanciata e naturalmente la giusta dose di attività fisica.

Alcuni centri benessere propongono percorsi integrati in cui fitness e beauty lavorano in sinergia per massimizzare i risultati. Per le gambe massaggi rassodanti e anticellulite ai sali del mar morto e fanghi che attraverso il principio dell’osmosi aiutano a eliminare l’acqua che si forma tra le cellule riducendo notevolmente la cellulite.

Tra le ultime novità il bagno di castagne per riattivare la circolazione e il metabolismo della pelle e il massaggio risonanza anticellulite che abbina alla parte manuale anche l’uso di macchinari per rimodellare la silhouette.

In alcuni centri benessere si sfruttano le proprietà della talassoterapia iniziando con un peeling ai sali marini e oli per proseguire con due impacchi alle alghe per il corpo, un bagno ai sali marini e un linfodrenaggio. In particolare per le gambe si possono provare degli speciali impacchi freddi bagnati in una soluzione di alghe, canfora e mentolo, che aiutano a stimolare la circolazione e favoriscono l’eliminazione dei grassi.

Ecco poi il bendaggio caldo all’ortica e l’anticellulite ai sapori tropicali. Il primo riscalda la parte grazie agli estratti di ortica, timo, ippocastano e peperoncino riducendo la cellulite e favorendo la tonificazione delle gambe. Il secondo prevede uno scrub delicato agli alfa-idrossiacidi di pesca e papaia ad azione levigante, l’applicazione di estratti di ulmaria, edera, alchemilla, equiseto, tè e castagna d’India e manovre di linfodrenaggio per riattivare la circolazione.

Un classico dei massaggi anticellulite praticato in tutti i centri benessere è il linfodrenaggio manuale Metodo Vodder. Viene eseguito con manovre lente in corrispondenza dei punti in cui scorre la linfa e aiuta a drenare, elimina il gonfiore alle gambe e ripristina una corretta circolazione linfatica.

Infine per chi non potesse permettersi un soggiorno in un centro benessere esistono dei rimedi casalinghi semplici ma efficaci. Un valido aiuto arriva dalla combinazione di 3 piante: pilosella, betulla e vite. Aggiungere 30 gocce di tintura madre di ciascuna pianta a una bottiglia di acqua minerale naturale da bere lungo tutta la giornata. L’effetto sarà l’eliminazione delle scorie, una pelle più levigata e gambe più leggere.

Fonte: obiettivo benessere.