Il ciclo mestruale è un evento che fa parte della vita delle donne ma, ovviamente, non sempre nella stessa misura. Ogni mese, infatti, molte donne sono costrette a rinunciare alle principali abitudini quotidiane a causa dei dolori fortissimi provocati dall’arrivo delle mestruazioni, sono vittime di nausee, capogiri e svenimenti.

Nei restanti fortunati casi, invece, le donne continuano a condurre in modo normale le proprie giornate, riuscendo addirittura a fare sport e attività fisica in generale. La differenza tra le due tipologie di esperienze non è riconducibile a un solo fattore ed è una questione fortemente soggettiva.

Certo è che esistono dei rimedi naturali per alleviare il dolore e i fastidi che, puntualmente, si presentano per molte donne. Niente medicinali, dunque, ma solo piccoli accorgimenti che, se applicati con costanza, possono portare a risultati soddisfacenti contro il dolore.

Si tratta, per la precisione, di 5 esercizi consigliati da Giuseppe Battagliarin, direttore dell’unità operativa di ostetricia e ginecologia all’ospedale degli Infermi di Rimini, e dalla fisioterapista Dianella Zammarchi. Li vediamo nei dettagli qui di seguito:

  • Esercizio 1: lavorano solo gli organi sessuali. Posizionarsi in piedi con le gambe unite e le braccia lungo i fianchi. Lentamente, inspirare contando fino a dieci ed espirare contando fino a quattro, mantenendo la vagina chiusa. Ripetere per circa dieci minuti;
  • Esercizio 2: in posizione sdraiata o seduta, tenere le mani sul basso ventre e spingere il dolore verso le gambe mentre si espira. Ripetere fino alla diminuzione del dolore;
  • Esercizio 3: posizionarsi in piedi con le gambe unite e le braccia lungo i fianchi. Espirare e flettere leggermente le ginocchia, stringendo i pugni e facendo roteare il bacino. Durante l’inspirazione, invece, rilassare il bacino e raddrizza le ginocchia. Eseguire per due minuti. Questo esercizio, così come anche i due successivi, va eseguito dalla fine del ciclo fino al giorno prima di quello successivo, per tre o cinque giorni alla settimana;
  • Esercizio 4: posizionarsi sempre in piedi con le gambe unite e le braccia lungo i fianchi. Durante l’espirazione, contrarre la vagina e contemporaneamente portare le braccia tese davanti a sé, incrociandole. Inspirare e riaprire le braccia lateralmente. Eseguire per tre minuti;
  • Esercizio 5: utilizzare sempre la posizione di partenza. Durante l’espirazione, contrarre la vagina e far compiere alle braccia un movimento rotatorio. Il destro in avanti e poi in alto, il sinistro in basso e poi indietro. Inspirare, rilassare la vagina e gli arti. Ripetere per due minuti, invertendo le braccia. Aumentare gradualmente la velocità.

I movimenti appena descritti sono sconsigliati, però, a chi soffre di ipertensione arteriosa o diabete. Ecco, qui di seguito, le immagini guida per eseguire correttamente gli esercizi antidolore.