Sapere come arredare casa rustica, che sia piccola o grande, è importante visto che questo tipo di stile è davvero caratteristico, lontano dalle tendenze e dalla casa classica quanto dalla casa moderna: ci si può di certo affidare a programmi per arredare o ad app per smarphone, ma ci sono dei dettagli particolari a cui sarà impossibile rinunciare se si vuole una casa dallo stile rustico.

Lo stile rustico è attualmente molto di moda, anzi si può affermare che le mode non lo hanno mai potuto trascurare: calda, intima e personale, la casa rustica era in passato relegata alla montagna, alla campagna, mentre negli ultimi anni i fan di questo stile lo hanno portato anche nelle case e negli appartamenti in città.

Nella casa rustica, con moderazione, si possono integrare alcuni elementi moderni o classici, elementi dello stile inglese o ancora dello stile scandinavo, che per la comune vicinanza a colori e materiali provenienti dalla natura si sposa molto bene al rustico.

Ecco, allora, idee e consigli su come arredare casa rustica.

  • Parquet. Il pavimento in parquet è perfetto per l’effetto rustico. Se lo scegliete, preferite pareti di colori soft e caldi, per ottenere un effetto complessivo originale e al tempo stesso naturale.
  • Pietra e mattoni. La parete o una parte di parete in pietra naturale o in mattoni è caratteristica dello stile rustico: utilizzate questi materiali per la parete del caminetto o della libreria ma anche per la cucina e il bagno. Se la stanza è piccola, però, evitate di unire parquet e pareti in pietra e mattoni perché l’insieme potrebbe risultare troppo cupo. In questo caso meglio preferire o un pavimento o pareti più chiare.
  • Mobili in legno. La base dell’arredamento nella casa rustica sono appunto i mobili in legno rustici, nuovi o vintage: sceglieteli per la cucina, le camere da letto, il bagno. Le possibilità sono infinite. A seconda delle pareti e del pavimento, preferite mobili più o meno chiari.
  • Palette. La palette di colori tipica della casa rustica è molto calda, ispirata alla natura, al legno, alla pelle, al corno, alla pietra, alla paglia. Marroni, beige, bianchi sporchi a cui si possono aggiungere toni opachi e pieni di verde, bordeaux, blu, magari per tappeti o divani.
  • Tessuti. Il calore dei tessuti è fondamentale per accompagnare l’arredo rustico. Si tratta di dettagli che non posso mancare, come tende alle finestre color crema ricamate con motivi montanari e strofinacci rustici in cucina, una calda coperta scozzese o di lana sul divano, tappeti e pellicce (ovviamente eco).
  • Piante e natura. Altri elementi naturali contribuiscono a creare l’ambiente rustico: fiori secchi, lavanda, piante rampicanti, ma anche elementi ispirati alla natura come finte corna di cervo utilizzate come appendiabiti.
  • Decorazioni. Mobili, pietre e mattoni, legno rendono la casa rustica già molto ricca, a prescindere dalle decorazioni. Se si calcolano poi pellicce, coperte, tappeti, piante, resta poco spazio ad aggiunte, che nello stile rustico devono essere dosate con parsimonia. Tipiche le padelle e le pentole di rame appese alle pareti, come i piatti e le ciotole di legno, i candelieri in ferro battuto, piccoli quadri con soggetti naturali.