Lavare i capelli grassi può rivelarsi davvero frustrante, perché si ha a che fare con una testa che tende a sporcarsi in breve tempo e che non permette di sfoggiare quasi mai una piega perfetta. L’obiettivo principale, in questo caso, è fare in modo che i capelli rimangano puliti il più a lungo possibile.

I rimedi naturali per combattere i capelli grassi sono molti, ma è fondamentale imparare a gestire al meglio il momento dello shampoo. Aggredire il problema quotidianamente, gettando la testa sotto la doccia tutte le mattine: è senza dubbio una tentazione irresistibile, ma rischia di rivelarsi anche controproducente, perché la cute produce sebo per ripristinare l’equilibrio. Si dà il via, cioè, all’effetto rebound: un lavaggio troppo aggressivo innesca una produzione eccessiva. Per questo motivo, per provare ad allungare i tempi, alcuni utilizzano un prodotto secco tra un lavaggio e l’altro.

Ecco qualche consiglio da tenere a mente per lavare i capelli grassi.

  • La scelta dello shampoo deve essere oculata: oltre a quelli specifici per cute grassa, possono rivelarsi ottimi alleati anche quelli “delicati” oppure quelli formulati per uso frequente.
  • L’ideale è alternare due diversi prodotti, di modo che i capelli grassi possano beneficiare degli effetti di entrambi senza abituarsi, restando nutriti e puliti più a lungo.
  • Al momento del lavaggio, lo shampoo deve essere diluito in modo che faccia più schiuma. Basta aggiungere in una bottiglietta vuota qualche cucchiaio di acqua alla quantità di detergente che serve per lavare i capelli.
  • Il prodotto allungato va applicato direttamente sulla cute, poiché le lunghezze si lavano già con lo scorrere dell’acqua e della schiuma,
  • È importante massaggiare bene con i polpastrelli, tenendo le dita larghe per non trascurare nessuna zona della testa. L’intensità del massaggio è soggettiva, ma un’azione troppo delicata rischia di essere poco efficace per pulire i capelli grassi.
  • Un secondo shampoo va fatto solo se i capelli sono particolarmente sporchi e il primo shampoo non fa schiuma.
  • Anche la temperatura dell’acqua ha la sua importanza: se è troppo calda secca i capelli, innescando l’effetto rebound.
  • Il balsamo va applicato solo sulle lunghezze e risciacquato con cura. In alternativa, c’è chi preferisce la reverse care, ovvero usare il balsamo prima dello shampoo.
  • I capelli vanno tamponati con un asciugamano in microfibra per eliminare l’eccesso di acqua.