La motivazione, quando si cerca di dimagrire, è essenziale: spesso, quando si decide di intraprendere una dieta dimagrante i risultati non sono immediatamente visibili, per cui è facile perdere entusiasmo e determinazione e abbandonare i buoni propositi iniziali.

Dimagrire può essere, dunque, estremamente difficile, se non si è correttamente e costantemente motivate nel farlo. Proprio per questo, può essere utile seguire alcuni consigli specifici, che servono ad avere un atteggiamento mentale positivo nei confronti della dieta dimagrante e a fare in modo che questa funzioni, senza troppi sforzi.

Innanzitutto, è fondamentale avere una buona motivazione iniziale: uno stimolo, una forza di volontà tale da spingere a dimagrire. Per esempio lo scopo può essere apparire più sexy, più belle, avere una condizione fisica migliore, acquisire maggiore sicurezza in sé stesse. Fare una lista con gli obiettivi principali e tenerla sempre ben presente, sicuramente aiuta a tenere alta la motivazione durante tutto il periodo nel quale si segue un regime alimentare ipocalorico.

Ogni donna che sogna di dimagrire, probabilmente pensa al famoso paio di jeans che non riesce più a indossare. Potrebbe essere motivante, dunque, avere sempre davanti alcune fotografie risalenti a quando si sfoggiava una linea migliore: riuscire a capire che in un periodo non troppo lontano si aveva già quello che si vuole raggiungere adesso, renderà la perdita di qualche chilo molto più facile.

Indossare abiti un po’ più piccoli rispetto all’attuale taglia, può essere un modo efficace per mantenere sempre alta la motivazione: forse, nei primi tempi, gli abiti più stretti metteranno in evidenza eventuali rotoli e rigonfiamenti, ma se il bottone dei pantaloni non si chiude bene, o lo fa a fatica, il pensiero costante sarà indirizzato a come dimagrire e spingerà a continuare nell’impresa.

Leggere riviste che si occupano di moda o bellezza può essere utile non al fine di far sviluppare dei complessi di inferiorità, ma per la ricerca di un modello di bellezza ideale ben preciso al quale ispirarsi, nei limiti del fattibile, tenendo sempre a mente, però, che anche la troppa magrezza è negativa. Immaginare di indossare quei bellissimi vestiti, poi, contribuirà ad aumentare la voglia di dimagrire e aiuterà chi vuole farlo a vedersi sotto un’altra ottica.

Dimagrire può essere una buona opportunità per disintossicare il proprio corpo: liberarsi non solo dal grasso in eccesso, ma anche da tutte le tossine dannose e le cattive abitudini alimentari migliorerà, oltre all’aspetto fisico, la qualità della vita. I rischi legati al sovrappeso sono ben noti (malattie cardiache e respiratorie, {#diabete}, ipertensione e alcune forme di {#cancro}) e fanno paura: la salute, prima di tutto, dunque, come motivazione principale.

Qualcosa che contribuisce a tenera alta la motivazione, infine, consiste nello studiare i piccoli passi che si compiono verso l’obiettivo primario: dimagrire. Tenere un diario personale, sul quale annotare i cambiamenti di peso, aiuta a tenere sotto controllo i propri miglioramenti e spinge a farne di nuovi. Può essere utile, inoltre, premiare la propria costanza con dei momenti di relax e di cura del proprio corpo, ad esempio presso centri benessere o palestre, o dedicando più tempo ai propri hobby. In questo modo, infatti, non solo si scopriranno delle attività alternative al mangiare, ma si raggiungeranno più facilmente gli obiettivi: la gratificazione spinge al miglioramento e aumenta la motivazione.

Fonte: Mag for women.