Bologna “si rifà il trucco” con la 46ma edizione di una rassegna che ha aperto i battenti proprio nella giornata delle donne.

Grande affluenza quest’anno al Cosmoprof Worldwide di Bologna. Gli stand sono articolati per coprire gli interessi di tutti: ampio spazio al make-up, ma non si parla solo di ombretti e rossetti. Vengono anticipate anche tutte le novità in merito alle tendenze del settore hair, parfum, nails della prossima stagione.

Ciglia sempre più bizzarre con farfalle e fiocchi, fiori nei capelli, smalto con effetto velluto e mille altri segreti di bellezza si sono svelati alla kermesse internazionale.

Sei le sezioni principali in cui è suddivisa la fiera: profumeria, spa ed estetica, prodotti naturali, acconciatura, unghie e packaging. Tra le novità di quest’anno l’assetto degli spazi espositivi, diverse le partecipazioni internazionali ed il cosmopack, spazio dedicato al packaging, un vero e proprio salone nel salone che ha aperto al pubblico un giorno prima di Cosmporof per favorire la visibilità del settore.

Grande attenzione a i mercati della Cina, dell’Asia e del Nord America, aree geografiche nelle quali Cosmoprof è presente con Cosmoprof Asia-Hong Kong e Cosmoprof Usa-Las Vegas.

Da questi incontri (dati eleborati in collaborazione con la ricerca Mintel) è emerso un grande potenziale di crescita per le importazioni di prodotti cosmetici dall’Europa alle Filippine, in Corea del Sud, in Thailandia, in India (oltre che, naturalmente, in Cina).

In Corea del Sud in particolare vi è grande attenzione per la categoria dei prodotti cosmetici dedicati all’uomo; in Asia invece, i prodotti top sono gli anti-invecchiamento, le BB Cream e i prodotti “Whitening” (per lo sbiancamento della pelle).

Nel Nord America invece le vendite di prodotti cosmetici aumentano nel settore dello Skin Care per il viso, per la cura dei capelli e il Make Up. Si prevedono crescite a doppia cifra tra il 2013 e il 2016.

Ecco le foto:

Galleria di immagini: Cosmoprof2013