Per dimagrire non si deve per forza ricorrere a diete drastiche basate su un’alimentazione scarsa e che ci faccia avvertire i morsi della fame, ma si può perdere peso naturalmente mangiando cibo biologico, coltivato senza l’aggiunta di prodotti chimici, dunque sano, genuino e soprattutto grande fonte di benessere.

Gli alimenti bio, ovvero i prodotti dell’orto coltivati naturalmente, fungono da disintossicante per il nostro organismo e sono in grado di produrre benefici a fegato, reni, polmoni, sangue, pelle e intestino.

Galleria di immagini: Prodotti biologici e orti urbani

I vantaggi di una dieta biologica sono il drenaggio e la possibilità di dimagrire in modo salutare, riducendo la sensazione di fame e moderando a poco a poco l’appetito. Oltre alla perdita di peso, comunque, si migliora la salute generale della persona che segue un tipo di alimentazione basata su prodotti coltivati biologicamente, e si riescono a eliminare tutte quelle tossine che creano stati negativi per il nostro organismo.

In una dieta biologica non dovrebbe mai mancare la frutta fresca e verdure a volontà, pasta, riso e formaggi. Se si vuole dimagrire è l’ideale perché è scarsa di grassi e di zuccheri; come per ogni dieta, ricordiamo di bere molta acqua, circa un litro e mezzo o meglio due litri al giorno, e integriamo il tutto con un po’ di sana attività fisica quotidiana: anche una camminata a passo sostenuto o una corsetta bastano e aiuteranno a dimagrire in modo salutare e a non far perdere l’elasticità dei muscoli.

Dunque, articoliamo i pasti in diversi momenti della giornata, facendone più o meno cinque e prestando attenzione a non farci mancare niente. Se avvertiamo i morsi della fame, mangiamo qualche frutto lontano dai pasti principali oppure delle verdure crude.

Nella colazione si alterneranno cibi freschi, come una dose adeguata di frutta, dei biscotti (preferibilmente integrali) con uno yogurt e del tè o caffè: se vogliamo perdere peso, per addolcire usiamo il dolcificante, non lo zucchero. Per quanto riguarda il pranzo, si prevede il consumo di verdure con dosi moderate di pasta o riso e formaggio.

Nello spuntino del pomeriggio si raccomanda il consumo di frutta fresca, che ci sazierà e ci farà arrivare al pasto serale con un normale appetito: è importante, perché in tal modo si evita di mangiare troppo a cena.

La cena è composta a base di pesce magro e verdure. Il condimento prevede il consumo di olio di oliva extravergine con spremitura a freddo. Cerchiamo di non abusare dell’olio e introdurne ogni giorno quattro o cinque cucchiaini, distribuiti fra tutti i pasti, mentre il limone si può usare a piacere.