Un tempo era la maledizione delle tre s: single, sfigata, sola. Tre termini per indicare un’unica condizione, percepita dai più come una sorta di malattia contagiosa dalla quale guarire a tutti i costi. E non solo da chi single lo era veramente, ma anche da chi gli stava intorno.

Non che l’usanza di marchiare a fuoco la sfigata (o lo sfigato di turno) si sia persa, anzi: se infatti qualche pecora nera sola bazzica nei nostri ambienti, siamo subito pronti a trovarle compagnia o a sciorinare battute talvolta anche poco simpatiche. Tuttavia pare che le ultime due “S” stiano lentamente andando verso l’estinzione.

Single non è quasi più sinonimo di sfigata/o o sola/o. Single è un termine moderno e fashion per dire che l’assenza di un partner potrebbe non essere poi così male. E in America questo pare l’abbiano capito da tempo, visto che dagli anni Ottanta impazza annualmente la settimana nazionale dei single (peraltro conclusasi da poco).

Stento a credere che tali festeggiamenti non siano ancora arrivati qui da noi, dove ogni scusa è buona per far baldoria; ma probabilmente a impedirlo è il solito senso della famiglia (da una parte sacrosanto, ma dall’altra fin troppo osannato), cattolico e castigato, tipico dell’Italia. Lo stesso che genera la classica ipocrisia della nostra contraddittoria società.

Ma bando alle ciance, quali sarebbero i vantaggi della cosiddetta “singletudine”?? Perchè i single dovrebbero smetterla di lamentarsi della solitudine?!?

I magazine femminili americani sono pieni di elenchi puntati densi di risposte. Io non voglio essere da meno e quindi eccovi un elenco puntato pensato su misura per la donna italiana, che se single deve smettere di sentirsi una sfigata perchè:

1- può avere storie occasionali con chi le pare. Certo qui da noi si rischia ancora di essere giudicate molto male per questo, ma direi anche stikazzi;

2- può collezionare serate mondane spesso anche molto accattivanti; il dating ha sempre una ragione per risultare divertente;

3- ha il tempo dalla sua: può usarlo come le pare e coltivare un sacco di hobby e passioni;

4- non deve aspettarsi niente da nessuno; e quando non hai aspettative o aspirazioni, è più facile evitare le delusioni;

5- può uscire con le amiche quando vuole e può viaggiare sola;

6- può conservare un’idea romantica dell’amore, tanto non arriverà nessuno a smentirgliela;

7- infine, in chiave tutta nostrana, può evitare di dover essere a casa alle 19 spaccate per preparare la cena; può altresì evitare di sprecare ogni minuto libero per le faccende domestiche. Tanto non c’è nessuno a pretendere le camicie stirate.

Nonostante tutto però, temo che la single rimanga sempre in attesa del Principe Azzurro. Ma nel caso non arrivasse, sarebbe sufficiente ripensare all’elenco puntato. L’elenco puntato spesso salva la vita.

photo credit: Ed Yourdon via photopin cc