Chi non ricorda con tenerezza le classiche polpette preparate dalla mamma o dalla nonna? Un piatto tradizionale ma evergreen, declinabile in una serie infinita di varianti che lo rendono appetibile anche per gli appassionati di cucina vegetariana.

Proprio per riportare in auge una pietanza della cucina casalinga molto amata dagli italiani, recentemente sono nate lungo lo stivale una serie di polpetterie, una nuova e originale tipologia di ristoranti che propongono una degustazione di polpette in tutte le salse. In realtà si tratta di locali più vicini al concetto di fast food, ma solo perché nella maggioranza dei casi non offrono il servizio al tavolo e le pietanze sono prevalentemente take away.

Ciò non toglie, tuttavia, che la polpetteria possa diventare un luogo prediletto per consumare un pasto veloce, ma allo stesso tempo sano, durante la pausa pranzo. Perché mangiare le polpette in un locale fuori casa? Perché è possibile approfittare della fantasia dei cuochi specializzati nella preparazione di questa pietanza, oppure semplicemente proprio perché le polpette rendono meno anonimo il break dell’una in una noiosa giornata lavorativa.

Il segreto per il successo di questo tipo di fast food, tuttavia, è la fantasia. Il menu deve essere ricco di alternative che possano accontentare tutti i gusti, quindi non devono mancare le polpette a base di carne, quelle ripiene di pesce e, naturalmente, la variante con le verdure.

Solo per fare qualche esempio citiamo la prima polpetteria milanese aperta in zona Moscova, nota per il suo menu che prevede ben venti tipologie differenti di polpette disponibili in varie dimensioni, dalla small alla large. Il punto di forza di questo locale? Gli ingredienti di origine biologica e la stagionalità dei prodotti.

Scendendo lungo la penisola, anche Napoli sta dando largo spazio alle polpetterie rivalutando un piatto classico della cucina partenopea. La polpetteria di via Solimena, ad esempio, offre la possibilità di gustare anche le polpette dolci ripiene di cacao e mandorle, oppure a base di riso aromatizzato con vaniglia e arricchito di cioccolata fondente.

Anche nella terra degli arancini non potevano mancare le polpetterie, come quella situata nel centro storico di Catania che permette di sperimentare abbinamenti inediti senza tuttavia tralasciare pietanze cult, come le classiche polpette al sugo.

Per chi fosse interessato a cimentarsi in questo nuovo business della ristorazione, sul sito SoldieLavoro è possibile trovare alcune informazioni utili. La parola d’ordine, in ogni caso, è creatività.