I tavoli da biliardo sono di per sé già molto costosi, se poi ci aggiungiamo anche qualche dettaglio in più per renderlo maggiormente chic e gradevole agli occhi, il costo non può che aumentare! È questo il caso di G1, il primo tavolo da biliardo realizzato interamente in vetro, il cui costo è di 25,150 dollari.

A questo punto molti di voi potrebbero chiedersi: “Come è possibile giocare su di un tavolo fatto di vetro?”. La domanda è più che lecita dato che i classici tavoli da biliardo sono rivestiti da superfici in grado di smorzare il movimento delle palle, esercitando una forza di attrito tale da opporsi ad un moto altrimenti “prolungato” delle stesse, una volta colpite dal giocatore.

Il vetro è rivestito di una particolare resina trasparente chiamata Vitrik, in grado di simulare lo stesso attrito sulle palline che produrrebbe un rivestimento classico. I bordi laterali sono realizzati con metalli particolari e potenziati con nuove tecnologie, in grado di perfezionare il moto delle palle in seguito agli urti. Questo dovrebbe minimizzare ulteriormente la distorsione dele traiettorie indotte dai materiali utilizzati.

Il prodotto è frutto della mente del designer australiano Craig Nottage (ora sponsorizzato in rete da BallerHouse), concepito in occasione di uno degli ultimi esami del suo corso di laurea in disegno industriale. A quanto pare, il progetto è andato ben oltre il semplice esame…