Il ruolo di disturbatore ufficiale dei TG non è semplice: si sa che ci possono sempre essere gli inconvenienti del mestiere e la possibilità di essere cacciati vdalla sicurezza della troupe televisiva. Ma questa volta è finita davvero male per Gabriele Paolini, il re dei disturbatori.

Ieri, durante l’edizione delle 13 del Tg5, Paolini ha cercato di disturbare l’inviato Fabrizio Summonte, che si era recato a Palazzo Chigi.

Galleria di immagini: Gabriele Paolini

Proprio mentre era apparso Paolini alle sue spalle, Summonte ha dato la linea alla regia del TG di Canale 5, che prontamente è tornata in studio.

Dopo il servizio andato in onda, le telecamere si sono riaccese sul viso del giornalista, per evitare che Paolini potesse disturbare il pubblico da casa, ma tale precauzione non è bastata: Paolini è riuscito ugualmente a entrare nell’inquadratura e Summonte è andato su tutte le furie colpendo con una testata il disturbatore.

Inoltre, per Paolini è già stata preparata una querela da parte di Mediaset per interruzione del servizio pubblico, molestie e per il reato di violenza privata. Il disturbatore per eccellenza sarà anche riuscito nel suo intento di rovinare il servizio del Tg5, ma la giornata si è chiusa con un bilancio estremamente negativo per lui.

Fonte: Adnkronos