La giarrettiera da sposa è parte integrante della lingerie da matrimonio. Indossarla sotto l’abito da sposa è ormai una tradizione ancestrale. Deve la sua celebrità a Re Edoardo III d’Inghilterra: leggenda vuole che mentre ballava con il re una dama (da alcune fonti si pensa fosse Catherine Montacute, contessa di Salisbury, sua amante dell’epoca) si imbarazzò per aver perduto la sua giarrettiera. Il Re cavaliere la recuperò per lei e la legò galantemente attorno alla sua gamba. Fu lo stesso re a fondare l’Ordine della Giarrettiera, nel 1348.

Leggi anche: Perché si indossa la giarrettiera e I sandali da sposa 2018

Spesso, la giarrettiera da sposa ha un tocco di blu, colore della Vergine Maria e purezza. Pizzo, cotone, legato intorno alla gamba o con un elastico, la giarrettiera è disponibile in diversi stili. E, per un look coordinato, può essere scelto un completo coordinato con reggicalze, reggiseno e slip. L’idea in più? Creare da sé la propria giarrettiera, con pizzi, nastri e un po’ di immaginazione. Se invece se ne vuole acquistare una già pronta, ecco i modelli e le tendenze del 2018.

Shape-Allure Garter di La Perla

Giarrettiera di pizzo con un tocco di romanticismo (92 euro).

Lindie White Garter di Agent Provocateur

Giarrettiera da sposa floreale (50 euro).

Giarrettiera Blooming Embroidery di Intimissimi

Giarrettiera ricamata con fantasia floreale (12,90 euro).

Eternal Spotlight di Triumph

Giarrettiera in delicato tulle stretch trasparente con drappeggio (14,90 euro).

Primula Garter di Yamamay

Giarrettiera bianca di pizzo con fiocchetto blu (9,95 euro).