Bollente e decisamente salutare: ad Anversa scoppia il successo per la misteriosa bevanda Ginger Love.

Amata da molti, tra cui anche volti noti come Sting, Moby, Willem Dafoe, Jamie Cullum e lo stuntman Steve-O, la bevanda a base di zenzero è stata inventata da Alain Indria, proprietario del ristorante vegetariano “Lombardia” fondato nel 2006 nella città belga per un motivo semplice: non è un amante del caffè.

Definito come una variazione del tradizionale te allo zenzero, il “boom” della bevanda arriverebbe dopo l’assaggio della stessa di un giornalista del Wall Street Journal e, decisamente sorpreso, ha deciso di inserirla in una “lista delle cose da fare in Belgio”.

Ma cos’è il Ginger Love?

La bevanda non è altro che un mix di zenzero, erbe aromatiche e agrumi, senza caffeina né teina, ma la ricetta ufficiale non è mai stata resa nota, ma è assicurato che ciascun ingrediente sia salutare e genuino, certificato equosolidale FAIRTRADE. Per la versione estiva, invece, è possibile gustare la bevanda anche con acqua fredda,

Semplice ma di grande gusto: ad ogni cliente la bevanda viene servita in una tazza fumante accompagnata da qualche pezzetto di zenzero come guarnizione, sarà anche per questo che la stessa attira anche moltissimi devoti al caffè, tutti curiosi di assaggiarla.

Diventata bevanda calda ufficiale del padiglione belga-europeo del World Expo del 2010 – tenutosi a Shanghai -, la bevanda ha attirato l’attenzione anche della grande catena internazionale di Starbucks ed è reperibile ora in moltissime parti del mondo da Parigi a Seattle, da Stoccolma a Melbourne, ma anche online sul sito ufficiale, dov’è possibile acquistare le bustine per gustarsi la bevanda in ogni momento della giornata: a casa, in ufficio o in viaggio.