L’azienda Giovanni Raspini nasce fra Arezzo, Siena e Firenze e rappresenta – con i gioielli, l’argenteria e la collezione in bronzobianco per la casa – da 50 anni il lusso di matrice artigianale. Una parte della collezione casa in bronzobianco è stata presentata all’interno di uno spazio nuovo che è al tempo stesso catalizzatore di antiche suggestioni: la Torre di Petroio, il borgo medioevale della provincia senese.

Giovanni Raspini, architetto e designer, ha acquistato la Torre di 22 mt di altezza e si è occupato personalmente di curarne il restauro. Composta da 6 piani, ognuno dei quali è dedicato a un aspetto specifico dello stare insieme, la Torre accoglie il visitatore e lo conduce alla scalata verso il panorama mozzafiato che si può ammirare dall’ultimo piano della Torre che domina il sinuoso ondeggiare delle colline della Val d’Orcia. In questo straordinario luogo è stato presentato un arredamento creato per l’occasione, in ferro battuto e decorato con le inconfondibili sculture in bronzobianco.

Galleria di immagini: Giovanni Raspini, collezione casa bronzobianco

La tavola e i complementi di arredo, in mostra al terzo piano della stanza di 16 mq, sono in bronzobianco: una lega nobile in bronzo, che non ossida e non diventa scura, testata e sviluppata da Giovanni Raspini per creare oggetti di design adatti a tutti gli ambienti. La tavola è apparecchiata minuziosamente con gli articoli più ecclettici del brand: piatti, posate e bicchieri sono tutti decorati con voluttuosi motivi marini. Anche sedie e consolle sono arricchite da scorpioni, rane, pipistrelli e teschi. Un mondo fantasioso che prende vita e stupisce per il sapersi adattare a un ambiente austero come quello di una torre medioevale.

Una presentazione sorprendente quella dello storico brand di argenteria e che indica la strada per un design raffinato con il quale sorprendere gli ospiti di casa in occasione di cene e ricorrenze.