Sapevate che il mare è una SPA a cielo aperto? Non solo abbronzatura e relax, trascorrere le vacanze al mare è anche un’ottima occasione per sfruttare tutti i benefici dell’acqua marina ed apparire ancora più belle, migliorando anche qualche difetto estetico, uno su tutti l’aspetto della cellulite.

Nemico numero uno delle donne, l’aspetto della cellulite al mare scompare o si attenua a seconda del suo stadio. Lo avete mai notato? E’ una reazione naturale alla Talassoterapia – terapia che sfrutta i benefici del mare – e vi sono alcuni piccoli accorgimenti che potete adottare per potenziarne l’efficacia.

Il mare agisce sui tessuti tonificandoli e rassodandoli, grazie ai numerosi sali minerali contenuti nell’acqua.

Per effetto osmotico, i tessuti appaiono meno gonfi, la ritenzione idrica è minore e i cuscinetti meno visibili.

Le gambe sono più snelle e leggere, merito dei minerali e degli oligoelementi contenuti nelle alghe.

Lo iodo infine stimola il metabolismo, aiutandovi ad apparire più sgonfie e ad assimilare di meno.

Risultato? La figura appare più tonica e snella.

Cosa si può fare per potenziare gli effetti del mare sulla cellulite?

Sfruttate le ore più fresche della giornata come quelle della prima mattinata per camminare nell’acqua. Immergetevi fino alle ginocchia e camminate a passo deciso. Il movimento energico e i benefici marini miglioreranno la circolazione linfatica.

Fare frequenti e brevi bagni in acqua fredda, alternati all’esposizione solare vi aiuterà a creare un micro shock termico che migliorerà la circolazione del sangue, permettendo alle cellule di ossigenarsi meglio.

Anche una semplice immersione fino alla vita porterà dei benefici alla circolazione: tutto merito dell’azione delle onde che vi avvolgeranno in un benefico massaggio.

(Seguite Véronique anche sul suo blog).