L’Italia è, senza ombra di dubbio, una delle patrie dell’antiquariato e dei mercatini dell’antiquariato, insieme alla Francia. Non vi è paese, città o angolo del tessuto italiano nel quale la cultura dell’antico non si sia “infiltrata”; questo, forse, grazie alla copiosità artistica che ha lambito il Bel Paese. In questo articolo sarà possibile avere una piccola mappa nella quale sono inserite alcune delle piazze più interessanti per l’antiquariato.

Porta Portese – Roma

Iniziando dalla Capitale, questo mercato è tra i più famosi della città per la vastità della sua offerta. Aperto ogni domenica, permette a turisti, acquirenti e curiosi, di scegliere tra una vastità di prodotti offerti: dalla mobilia fino ad arrivare agli oggetti di arredamento, Porta Portese permette di soddisfare anche i palati più raffinati. Un consiglio? Contrattare.

Grand Balon – Porta Palazzo, Torino

La seconda domenica del mese, con più di 200 bancarelle, il Grand Balon offre uno spettacolo colorato e folkloristico, unito ad una giusta dose di antiquariato legata alla storia italiana. La moltitudine di prodotti offerti incontrano le necessità anche dei cercatori di tesori più sofisticati.

Barlafus – Vercelli

Tutte le prime domeniche del mese, in quel di Piazza Cavour, il Barlafus diventa il crocevia di tutti i collezionisti e gli amanti delle antichità, mostrandosi come opportunità per trovare vere e proprie rarità e pezzi di storia. Nella provincia di Vercelli, settimanalmente è possibile partecipare a molti altri mercatini minori.

Mercato dell’Antiquariato – Torino

Ancora a Torino, tra i più grandi mercati di settore, vi è il Mercato dell’Antiquariato, nel quale numerosi espositori presentano le proprie collezioni per dare l’opportunità ai più di innamorarsi dell’Antiquariato e concludere buoni affari. È aperto ogni prima domenica del mese.