Durante la gravidanza l’assunzione di ferro, come anche di calcio e acido folico, è molto importante per la salute della mamma e del bimbo. Può capitare, ad esempio, di soffrire di un po’ di anemia soprattutto nell’ultimo periodo, perché il volume del sangue aumenta e la quantità di questi elementi è maggiormente diluita.



Secondo alcuni ricercatori inglesi, la quantità di ferro che la futura mamma assume durante il primo trimestre, tuttavia, può influire sul peso del neonato alla nascita, e questo avviene in modo direttamente proporzionale.



Galleria di immagini: Gravidanza e acido folico

Se infatti la donna incinta ha abbondato nelle dosi di ferro, il suo bambino nascerà con un peso maggiore, ma comunque sano. Ad affermarlo è un gruppo di studiosi dell’Università di Leeds, che ha condotto un’indagine coinvolgendo circa 1.300 donne in gravidanza.


Non solo la quantità di ferro, proveniente sia dal cibo sia dagli integratori, incide sui chilogrammi finali del bambino, ma questo rapporto è ancora più evidente se anche l’apporto di vitamina C nella mamma è stato adeguato nel corso dei nove mesi: questa vitamina, infatti, ha anche la funzione di favorire l’assorbimento di ferro attraverso alimenti diversi dalla carne, come le lenticchie, i fagioli e i vegetali a foglia verde..


Secondo Nisreen Alwan, responsabile dello studio, è stato accertato che la maggior parte delle future mamme inglesi non presta abbastanza attenzione alle dosi di ferro necessarie per il benessere della madre e del feto.

“Il nostro studio dimostra che le mamme in attesa che hanno assunto maggiori quantità di ferro all’inizio della gravidanza tendono ad avere bambini più grandi. Questo rapporto è più forte nelle donne che hanno anche assunto molta vitamina C. I cibi ricchi di ferro sono particolarmente importanti per i vegetariani.” 



Anche nei paesi sviluppati, quindi, la carenza di ferro è molto comune durante la gravidanza, e se trascurata può esporre il bambino a problemi di natura neurologica, oppure al rischio di contrarre malattie cardiovascolari in età adulta. Secondo Alwan è necessario che le madri ricevano chiare informazioni riguardo i cibi ricchi di ferro e gli altri modi per assumerlo, e per potenziarne i benefici.



”Bere un bicchiere di succo d’arancia fresco mangiando un piatto di fagioli è un esempio di come si possa aumentare la quantità di ferro assorbito.”