Il Grande Fratello sarà uno degli argomenti trattati da Giovanni Veronesi nel suo nuovo film “Genitori e figli – Agitare bene prima dell’uso“.

Il regista di successi come “Manuale d’amore”, “Che ne sarà di noi” e “Italians” parlerà, in questa sua nuova pellicola, dello scontro tra generazioni diverse, sempre sotto la forma di commedia all’italiana che gli è tanto congeniale. Tra le varie storie che si intrecceranno, ci sarà anche quella che vedrà come protagonista Michele Placido, padre contrario alla partecipazione del figlio ventenne al provino per il reality più popolare d’Italia. Nella parte del giovane vedremo l’esordiente Andrea Facchinetti, figlio di Ornella Muti.

Veronesi ha dichiarato qual è il suo punto di vista sulla questione Grande Fratello e sui reality-show in generale:

Mi diverte vedere Valeria Marini patire per un pugnetto di riso all’ “Isola dei Famosi” e se guardo “Amici” mi rendo conto che tutti quei ragazzi in gioco il talento ce l’hanno. Chi partecipa al “Grande Fratello”, invece, si illude di essere chi non è e tenta maldestramente una carriera che, tranne rare eccezioni, naufraga dopo pochi mesi. Propongo di farne una prigione di lusso con i concorrenti chiusi per sei mesi a imparare a memoria Vargas Llosa o tutto Orson Welles e Woody Allen e chi vince prende 250.000 euro. Almeno avrebbe un senso. Così com’è, invece, andrebbe vietato per decreto legge.

Del ricchissimo cast del film fanno parte anche Silvio Orlando, Margherita Buy, più un paio di habitué del piccolo schermo come Luciana Littizzetto ed Elena Sofia Ricci. La pellicola sarà nelle sale a partire dal prossimo 28 febbraio.