In estate e con il grande caldo si sa, si tende a sudare maggiormente. Se si è in dolce attesa però, il fastidio provocato dalla classica sensazione di “appiccicaticcio” che non dà tregua, aumenta ancora di più. Tutto dipende dai nostri ormoni che, durante i nove mesi di gestazione, sono notevolmente più sensibili del normale.

La causa di una maggiore sudorazione è legata all’inevitabile e naturale sovrappeso delle future mamme, e dall’intensa attività delle ghiandole sudoripare che, per regolare la temperatura corporea che in gravidanza tende ad aumentare, portano a un’eccessiva produzione di sudore.

In realtà però il sudore è fisiologico e non dev’essere per alcun motivo evitato, soprattutto se si è in {#gravidanza}. È necessario infatti eliminare il più possibile le tossine dal nostro organismo e per farlo è indispensabile non abusare di antitraspiranti che, alla lunga, bloccando la sudorazione possono irritare la pelle, provocando nei casi più gravi dermatiti allergiche.

Nonostante sia opportuno non impedire il naturale processo di sudorazione, ci sono alcuni piccoli suggerimenti che ogni donna incinta può tenere in considerazione per star bene con se stessa ed evitare imbarazzi causati dall’ossidazione del sudore a contatto con l’aria e i batteri della pelle.

Un primo banale ma non scontato accorgimento riguarda l’igiene. Mantenere la propria pelle sempre ben idratata e pulita è il primo passo per evitare cattivi odori e l’insorgere di irritazioni fastidiose. In questi casi, è consigliabile usare un sapone delicato mantenendo, durante il bagno o la doccia, il getto dell’acqua regolato su una temperatura tiepida.

Se troppo fredda o addirittura ghiacciata, infatti, non fa altro che provocare la reazione opposta, e ci si ritroverà sudate nel giro di pochi minuti. Una volta asciutte poi, oltre al classico deodorante, potrà essere efficace aggiungere del talco nelle zone maggiormente “a rischio”, possibilmente prive di peli superflui. Così facendo si ritarderà l’ossidazione del sudore e ci si sentirà sempre fresche e pulite.

Per rimediare all’eccessiva sudorazione è doveroso poi bere molta acqua. Giornalmente infatti, si perdono circa 3 litri di liquidi che devono essere ripristinarli bevendo più del solito. Anche l’abbigliamento dovrà essere scelto con cura. Preferire abiti di cotone, lino o seta, possibilmente poco fascianti, è sempre più indicato che indossare vestiti prodotti con fibre sintetiche. I tessuti naturali e sottili infatti, potranno assorbire in parte il sudore della nostra pelle facendola respirare.

Ultima raccomandazione: il cibo. Mangiare sano è chiaramente fondamentale, ma esistono cibi che nonostante siano buoni e nutrienti possono incrementare l’attività delle ghiandole sudoripare. Gli alimenti messi all’indice sono la cipolla cruda, l’avena, il grano saraceno, il tè e le carni grigliate. Anche l’aceto, infine, può rivelarsi poco appropriato in casi di eccessiva sudorazione, perchè ha il potere di far aumentare la temperatura dell’organismo.