Perché il Principe George va in giro sempre con i pantaloncini corti qualunque sia l’evento o la stagione? Questa è una domanda che in molti si sono posti, anche viste le ultime apparizioni del piccolo a fianco dei genitori, Kate Middleton e il Principe William, e alla sorellina, la Principessa Charlotte, in Canada.

Secondo un esperto di etichetta di corte, c’è un motivo preciso dietro a questa scelta, non dettata da canoni stilistici ma da una tradizione reale e aristocratica. “È una tradizione inglese vestire i bambini in shorts”, ha spiegato William Hanson a Harper’s Bazaar UK, “i pantaloni lunghi sono per i ragazzi più grandi e gli uomini, mentre i pantaloncini corti sono uno di quei distintivi di classe ‘silenziosi’ che abbiamo in Inghilterra”.

Gli shorts quindi sarebbero un modo per rimarcare l’appartenenza del Principe George alla nobiltà nel rispetto degli antichi costumi inglesi. “Sebbene i tempi stiano (lentamente) cambiando, far indossare un paio di pantaloni a un bambino è considerato molto da classe media, da provincia. E nessun aristocratico che si considera tale o reale vorrebbe essere considerato un provinciale. Inclusa la Duchessa di Cambridge”, ha continuato l’esperto.

Se diamo uno sguardo alle vecchie foto della famiglia reale, incluse quelle del Principe William e del Principe Harry, si noterà che anche loro da piccoli indossavano shorts e che solo successivamente, quando considerati sufficientemente grandi, hanno iniziato a indossare pantaloni lunghi.

L’età di passaggio dal pantaloncino al pantalone è generalmente fissata a otto anni. Probabilmente questo è dovuto, storicamente, alla pratica di indossare calzoncini [in inglese breeches, i precursori dei pantaloncini corti], che si diffuse nel sedicesimo secolo. Un neonato portava un vestitino per il primo anno o due (sono oggi diventati i moderni abiti da battesimo) e poi iniziava a indossare capi che somigliavano più a pantaloncini corti o a pantaloni che a vestiti”.

Galleria di immagini: Le foto del Principe George e della Principessa Charlotte

Nel caso del Principe George, tuttavia, sembra che la decisione di William e Kate di fargli indossare shorts sia più dovuta a una questione legata al rispetto della tradizione che a un problema di differenza di classe. “La consuetudine moderna delle famiglie di ceto alto di vestire il loro bambini in pantaloncini fa deliberatamente riferimento all’epoca passata”, ha aggiunto William Hanson. “L’alta società britannica ha sempre tenuto a rispettare le tradizioni, e questo li fa distinguere silenziosamente dal ‘resto’”.