Kim Kardashian approda nel mondo dei profumi con il lancio della sua prima impresa diretta al consumatore: dopo aver lanciato in giugno la sua linea di cosmesi, KKW Beauty, realizzata in collaborazione con l’amico make up artist Mario Dedivanovic e andata letteralmente a ruba dopo pochi giorni, la regina del contouring è pronta per rivoluzionare anche il mercato delle fragranze.

Saranno vendute solo online, infatti, le tre nuove eau de parfum, Crystal Gardenia, Crystal Gardenia Citrus e Crystal Gardenia Oud, basate tutte sulla gardenia, il fiore preferito della Kardashian. E a chi vuole accaparrarsi una delle creazioni di miss West conviene iniziare a monitorare il sito kkwfragrance.com.

A ispirare la Kardashian i cristalli di guarigione, che ha ricevuto a decine da amici e conoscenti dopo aver subito a Parigi il colpo milionario in cui le sono stati rubati gioielli e preziosi dopo essere stata chiusa in bagno dentro l’Hôtel Particulier de Pourtalès.

Il trio di fragranze, in edizioni limitata e racchiuse in una bottiglia di vetro smerigliata e geometrica, simile a un cristallo di quarzo, sarà disponibile in due formati, da 30 ml e 75 ml, rispettivamente a 35 e  60 dollari. Un secondo trio di profumi sarà poi lanciato a febbraio, in occasione di San Valentino, con un concetto di base e dei flaconi completamente nuovi. “È la prima volta che una fragranza è venduta nel modo che ho scelto, utilizzando soltanto vendite online e facendo tutto in digitale“, ha spiegato Kim Kardashian.

Unica eccezione: il negozio di Violet Gray su Melrose Place, che avrà a disposizione una piccola quantità di profumi in vendita.

Tomorrow my new perfume launches on kkwfragrance.com #CrystalGardeniaCitrus #garednia #pinkjasmine #orangeoil #purplepassionfruit #rose

Un post condiviso da Kim Kardashian West (@kimkardashian) in data:

Secondo le prime proiezioni, il primo giorno di vendite, il 15 novembre, saranno disponibili 300.000 bottiglie e probabilmente saranno tutte acquistate: se il prezzo medio dei due formati (47,50 dollari) viene moltiplicato per il numero di flaconi, il volume di vendita potenziale per il suo primo giorno è di 14,3 milioni di dollari.

Kim Kardashian aveva già dato il suo nome per delle fragranze con un accordo di licenza con Lighthouse Beauty ma, questa volta, l’operazione è interamente di sua proprietà e ne sovrintende ogni aspetto del processo, dall’inizio alla confezione finale.