Nel vastissimo panorama delle {#diete} ne esiste una davvero curiosa: si tratta del programma di dimagrimento messo a punto dal dermatologo americano Nicholas Perricone, meglio conosciuto come dieta lifting, che fatto letteralmente impazzire celebrità internazionali del calibro di Heidi Klum.

Il regime alimentare ha una durata di 28 giorni, in cui il corpo ritrova il {#benessere} perduto a causa dello stress e ringiovanisce grazie all’azione antiossidante degli {#alimenti} consigliati. Il menù di Perricone propone un’eliminazione totale dei grassi saturi, degli zuccheri raffinati e tutto ciò che innalza il valore della glicemia nel sangue. Grazie alla fase di depurazione che vive l’organismo, la pelle risponde immediatamente acquistando luminosità, e si tonifica grazie all’eliminazione di scorie e tossine, responsabile del ristagno di liquidi, gonfiore e {#cellulite}.

L'{#alimentazione} proposta dalla dieta lifting si base principalmente sull’elevato apporto proteico, dimenticandosi completamente alimenti come pasta, pizza, pane, patate, banane, biscotti e tutti i vegetali non di colore verde come carote, mais e pomodori, e ovviamente l'{#alcol} che spesso causa stati di infiammazione.

I cibi consigliati sono salmone, pesce spada, platessa, uova e carni bianche, avocado, mirtilli, ribes, more, vegetali a foglia verde scuro come spinaci, bietole, broccoli, asparagi e poi anche melone bianco, nocciole e mandorle. È prevista un’assunzione regolare di minimo 8 bicchieri d’acqua al giorno, inoltre è previsto un programma di attività sportiva da praticare sei giorni su sette, dedicando 40 minuti allo sforzo fisico.

Ecco un esempio di dieta lifting eseguibile in 3 giorni:

Primo giorno.

Colazione: una tazza di tè, 3 biscotti all’avena, 125 g di yogurt magro con 60 g di mirtilli.

Spuntino: un budino di soia, 3 noci.

Pranzo: insalata verde con petto di pollo, un kiwi.

Merenda: 170 g di yogurt magro e 60 di mirtilli o more, 3 mandorle.

Cena: 250 g di salmone fresco con spinaci, una fetta di melone.

Secondo giorno.

Colazione: una tazza di tè, un frullato con 170 ml di latte e un frutto, un’omelette con due uova.

Spuntino: 30 g di prosciutto crudo sgrassato.

Pranzo: insalata greca (feta, ceci, lattuga, pomodorini, peperoni, olive, origano, aglio, cipolle e limone), carne bianca alla griglia, una mela.

Merenda: 125 g di ricotta fresca.

Cena: zuppa di lenticchie e pollo, 125 g di insalata mista, 150 g di germogli di soia.

Terzo giorno.

Colazione: una tazza di tè, una fetta di torta di carote.

Spuntino: 60 g di ricotta magra. Pranzo: 250 g di trota salmonata, 80 g di gamberetti al cartoccio, una mela.

Merenda: 170 g di yogurt magro e 60 g di more o mirtilli

Cena: 250 g di petto di pollo alla griglia, 3 mandorle, macedonia di frutta di stagione.

Fonte: Sanihelp