Le librerie sono un elemento essenziale dell’arredamento della casa, sia che siate avidi lettori e patiti di libri, sia che le utilizziate per riporre altro, come scatole e soprammobili, mettendo giusto qualche volume d’obbligo qua e là per fare scena.

In passato le librerie trovavano spazio in ingressi, studi o salotti, ma oggi le case sono di dimensioni ridotte o si tende comunque ad accorpare le funzioni delle stanze, così che la libreria potrebbe finire in sala da pranzo o in camera da letto.

Oltre che in base a capienza e robustezza (i libri sono molto pesanti quindi è il caso di seguire attentamente le istruzioni del costruttore riguardo a quanti chili ogni ripiano possa sopportare), le librerie da inserire nell’arredamento saranno più apprezzate se abbinate ai mobili già presenti.

Galleria di immagini: Librerie, proposte per 5 stili d'arredo

Ecco, allora, 5 proposte per 5 stili tra cui scegliere le librerie in commercio.

  1. Shabby Chic. La libreria bianca di Ikea Liatorp ha una lista di decorazione e uno zoccolo che creano armonia e uniformità quando si combinano più elementi. Come spiega la sua creatrice, la designer Carina Bengs: “Liatorp è una serie di mobili in stile country romantico, con forme e dettagli curati. Tutti gli elementi si possono usare singolarmente, ma si possono anche unire le librerie con una lista di decorazione e uno zoccolo, per creare una soluzione armoniosa. Possibile anche personalizzare la combinazione scegliendo tra ante piene e a vetro, o alternando le une alle altre”.
  2. Industrial. La libreria di Maison du Monde Docks vanta un fascino decisamente moderno: questo mobile da soggiorno dalla grande personalità associa con brio legno e metallo e sembra essere stato realizzato con casse marchiate e disposte in modo irregolare, come tipico del design industriale. Permette anche di esporre oggetti decorativi sfruttando ampi spazi e nella stessa collezione sono disponibili la cassettiera, il mobile porta CD, la credenza bassa, il mobile TV o il tavolo da pranzo.
  3. Pop. Tra le novità che hanno rivoluzionato il mondo delle librerie negli ultimi anni c’è senz’altro Bookwarm di Kartell su design di Ron Arad (1997). La libreria Bookworm è flessibile, sinuosa, assume la forma desiderata senza per questo comprometterne resistenza e funzionalità. Tante sono le figure che si possono ottenere dettate dalla creatività personale, senza contare la disponibilità di tre diverse lunghezze e numerosi colori, dal giallo al rosso vino, dal blu all’azzurro.
  4. Etnico. Non solo materiale e colore, ma anche le linee morbide di questa libreria in teak massello richiamano in maniera seducente lo stile etnico. L’originalità del design della libreria Zen Alco Tipo di Tikamoon porterà un nuovo mood nella stanza, oltre alla praticità di tenere a portata di mano libri, cd e di avere anche un cassetto e uno sportello a disposizione.
  5. Contemporaneo. La libreria Helis, di Roche-Bobois, è un capolavoro di design firmato da Philippe Bouix: ha una profondità variabile ad effetto torsione ed è realizzata in MDF laccato (disponibili numerosi colori). Bouix, del resto, lavora con una continua ricerca per il comfort visivo e per l’armonia delle forme, mettendo equilibrio tra la creatività e la funzionalità. Questa libreria moderna è pronta per diventare la vera protagonista della stanza.