“Anno nuovo, vita nuova”: ciò che spesso diciamo alla fine di ogni anno sperando in novità, denaro e tanta fortuna. Perché, allora, non cominciare a dare un taglio significativo col passato con una nuova acconciatura? Gli esperti consigliano sempre di cambiare look ogni nuovo anno, perché oltre che influire sull’aspetto, il cambiamento influirà anche sulla persona, permettendo di sentirsi nuove, diverse e pronte per affrontare i prossimi 12 mesi. Ecco quindi i nuovi tagli già in voga per questo 2011.

Galleria di immagini: Tagli capelli 2011

Partendo dai capelli corti, il taglio “alla maschio” è ormai di moda da molti anni e non sembra mai svanire. I corti sono del tutto imprecisi, sfilati, spettinati e sbarazzini, che non richiedono molta attenzione e sono davvero comodi. La frangia non è più quella perfetta del 2010, ma asimmetrica verso un lato del viso o del tutto assente. Per chi vuole osare, si può tentare un coraggioso taglio come quello di Emma Watson, che si è liberata in questa maniera dagli schemi di ragazzina per affermarsi ormai una donna. In ogni caso, il taglio corto è consigliabile solo dopo aprile, quando comincia a tornare il caldo, poiché mantenere il capello corto durante il rigido inverno è davvero difficile.

Per coloro che hanno invece dei capelli di media lunghezza, si tende a valorizzarli, senza l’uso di extension o ciocche colorate. Il capello fino alle spalle viene mantenuto tale, monocolore e sciolto. Sì a qualche raccolto chic, ma no alle cotonature che poco tempo fa erano tornate di moda. Si preferisce a una frangia una semi-frangia molto scalata, che cade comunque sui lati come sottolineato poc’anzi. Un look aggressivo da copiare è quello proposto da Rihanna: corto, ondulato e rosso fuoco. Sono concesse le tinte che danno nell’occhio, come il rosso e il biondo platino, a patto che la tinta sia integrale.

Con i capelli lunghi ci si può davvero sbizzarrire, tutto è concesso: lunghi liscissimi ma anche lunghi e ondulati. Lo scalato si vede man mano scomparire per lasciare il posto al lungo assoluto. Anche le punte di un colore diverso da quello originale sono molto apprezzate, senza esagerare però: stiamo parlando di un biondo che sfuma in un castano chiaro o viceversa. Niente colori stravaganti come blu, rosa, verde. Anche qui le onde permettono di ravvivare il lungo, ma senza esagerare: alternare tra liscio e mosso vi permetterà di sfoggiare look diversi e sentirvi ogni volta diverse. Laetitia Casta può essere un esempio da copiare: capello lungo e ondulato sulle punte che sfuma da un castano a un castano chiaro-biondo scuro.