L’uomo nell’ombra” è un thriller politico diretto dal regista premio Oscar Roman Polanski, che vede protagonisti Pierce Brosnan e Ewan McGregor.

Tratto dal best seller di Robert Harris, “The Ghost Writer”, il film ha vinto l’Orso d’argento all’ultimo Festival di Berlino e uscirà al cinema il 9 aprile.

L’ex primo ministro britannico Adam Lang (Pierce Brosnan) vive, insieme alla moglie, la segretaria e le guardie del corpo, su un’isola sulla costa orientale degli Stati Uniti, sulla quale un ghost writer (Ewan McGregor), incaricato di scrivere un’autobiografia sul politico, lo raggiunge.

Lo scrittore va a sostituire il precedente ghost writer che è morto cadendo da un traghetto in circostanze misteriose.

In poco tempo lo scrittore si troverà coinvolto in una situazione complessa. Lang viene accusato di avere, nel corso del suo mandato, consentito la tortura di prigionieri sospettati di terrorismo e di avere pericolosi legami con la CIA. Il ghost writer, per scoprire la verità, metterà a rischio anche la propria vita.

“L’uomo nell’ombra” è un avvincente thriller, dai toni noir e un finale da premio Oscar.

Il regista Polanski ritorna con questo film al suo antico amore per i misteri e la suspense. Rievoca il maestro Hitchcock e con sublime regia tratteggia una storia di fantapolitica molto realistica, lineare e pulita.

Ottima la fotografia che privilegia una spiaggia invernale dai colori tenui, che con il ticchettio incessante della pioggia arricchisce e aumenta la suspense.

Il film è stato molto criticato, nonostante sia stato premiato al Festival di Berlino dove ha raccolto il plauso del pubblico e della critica.

Le critiche hanno riguardato soprattutto il soggetto trattato: il ministro inglese Lang è troppo simile all’ex ministro Tony Blair, non solo per il fascino molto british che lo caratterizza, ma soprattutto per la sua politica americanista a tutti i costi e per alcune ombre, mai svelate, del suo mandato.

Il film ha, inoltre, incontrato alcuni problemi durante la sua lavorazione. Infatti, il regista è stato arrestato e la post-produzione del film è stata sospesa. Solo dopo gli arresti domiciliari, Polanski è riuscito a terminare il suo lavoro.

Accanto a un eccepibile Pierce Brosnan ed Ewan McGregor, c’è anche un’irriconoscibile Kim Cattrall, che lasciati i suoi party newyorkesi di “Sex and the City”, mostra un viso invecchiato dietro il solito sex appeal.