“Start me up” dei Rolling Stones ha inaugurato l’ultima diretta del lunedì sera. Come ogni anno, nel giardino della casa di Cinecittà, è stato allestito uno schermo gigante, che serve a Alessia Marcuzzi per farsi vedere per la prima volta dai ragazzi. Un’entrata con l’intero cast di quest’anno, non solo concorrenti, ma l’intero apparato del programma, che consisteva in circa 300 persone. E la Marcuzzi a fare da cicerone, per le varie stanze degli studi, con un nuovo taglio di capelli e un look sempre più sexy.

Maicol Berti, definito dalla Marcuzzi “il vincitore morale”, ha potuto incontrare in arena la sorella. Un benvenuto al concorrente con un “ci piace” collettivo urlato dal pubblico in studio, per far comprendere la portata del tormentone scatenato in questa edizione.

Paolo Bonolis, il superospite, ha scherzato sulle polemiche che hanno circondato il voto per i favorito Mauro Marin:

Ma avete avvisato che Mauro non può essere votato nel Lazio e in Lombardia a causa della scadenza del tempo di presentazione per le liste?

Un altro momento ludico è stato rappresentato da finti Bee Gees con ballerine improvvisate: si trattava di Tullio, George, Massimo, Carmela, Veronica e Sarah, che hanno scherzato imitando i musicisti anni ’70 e le loro groupie.

Bonolis è stata la sorpresa settimanale dietro al vetro, che ha interessato un po’ tutti, uno per volta: ha chiesto a Giorgio delle sue tendenze sessuali, data la vicinanza con Maicol; ha accusato Cristina di avere la lacrima facile e Mauro di soffrire di priapismo perenne; Alberto, invece, è stato preso in giro per il suo incomprensibile modo di parlare. Il simpatico presentatore ha scherzato con tutti, dicendo ai concorrenti separatamente la stessa frase d’apertura: i ragazzi sono stati al gioco, in particolare il più bersagliato, Alberto.

A Cristina è stato permesso un cambio di look, effettuato dagli esperti del programma: era effettivamente molto carina, anche perché la gonna, che lei non è solita portare, fa sembrare più magre. Le è stato fatto ascoltare un videomessaggio del fidanzato Pasquale, che le ha chiesto di continuare e fare evolvere il loro rapporto, un po’ in crisi all’inizio del programma.

Il quarto classificato è stato Alberto Baiocco, cui la compagna Mara Adriani ha dedicato una parodia de “Nel blu dipinto di blu”, mettendo in risalto la fissazione del casto concorrente di Vasto per la pulizia e l’ordine.

La terza classificata è stata Cristina Pignataro, mentre a Giorgio sono stati fatti incontrare il padre e il fratello Mario, che la scorsa settimana gli aveva mandato una videolettera densa di emozioni. A Mauro invece è stata fatta incontrare la “gatta nera” Ainett Stephen, che ha giocato con il trevigiano e con il suo grande amore per le belle donne. Inoltre, gli autori hanno scherzato con Giorgio facendogli credere che la sua ragazza avesse incontrato un altro: l’altro in questione era Maicol e la paura del bel modello si è trasformata subito in una risata.

Il vincitore è stato alla fine Mauro Marin, contro tutte le teorie del complotto: ma era quasi scontato, dato l’amore che il pubblico da casa ha nutrito per lui in questi mesi. Si aggiudica il montepremi di 250mila euro, mentre Giorgio Ronchini sale sul secondo gradino del podio. Alla fine, al vincitore viene fatto trovare sul letto il cappello del nonno morto da sette anni, il “profeta”, come lo chiamavano a Castelfranco Veneto.