Non sempre vale in pieno il proverbio “altezza mezza bellezza” e un programma americano lo dimostra. Il reality show “My Giant Life“, letteralmente “La mia vita da gigante” su questa scia racconta la vita di quattro ragazze molto più alte della norma che, pur essendo sicuramente belle, riscontrano innumerevoli problemi nella vita quotidiana.

Mentre numerose donne indossano i tacchi per guadagnare qualche centimetro, la vita di queste ragazze è molto più complicata a partire dalla scelta di un vestito o da semplici azioni da svolgere tutti i giorni. Ad esempio la ventisettenne Lindsay Kay Hayward, di Los Angeles, è entrata nel Guinness World Record per i suoi 207 centimetri di altezza ma non è per nulla contenta. Nel programma la ragazza ha, infatti, raccontato quanto si senta sempre sotto osservazione o quanto sia difficile trovare un vestito di una taglia giusta:

Sono una ragazza normale e voglio le cose che hanno tutte le mie coetanee: l’amore, il rispetto e la felicità. Non voglio che tutti mi fissano come se fossi la sposa che sta attraversando la navata”.

Stesso discorso vale per le altre partecipanti allo show, come Colleen, alta 198 centimetri , che non ha il fidanzato a causa della sua altezza eccessiva, o anche Nancy che ha solo sedici anni ma è alta 205 centimetri e non riesce a trovare neanche un abito adatto al ballo scolastico. Haleigh, con i suoi due metri, si è invece innamorata di un uomo molto più basso di lei e presto si sposerà ma, ad esempio, ha riscontrato moltissimi problemi anche solo per imparare a guidare l’auto. Insomma, l’altezza ambita da tutte le donne non è per niente una caratteristica piacevole se è così eccessiva e, prendendo spunto da queste storie, bisognerebbe imparare ad accettare il proprio fisico per quello che è senza farsi influenzare da falsi stereotipi.