C’è chi anche in questo Natale 2011 non rinuncerà a fare i regali, c’è chi preferirebbe trasferirsi dall’altra parte del mondo pur di non farli, c’è chi a fine novembre li ha già comprati tutti e c’è chi la sera del 24 dicembre è ancora in giro per negozi.

Con il Natale 2011 alle porte trovare il regalo perfetto all’ultimo momento non è facile e così, spesso, capita di donare oggetti inutili. Ecco la classifica, stilata dal Codacons, dei regali che nessuno vorrebbe.

Il primo posto va a tutto ciò che ha un soggetto natalizio: tovaglie con ricamati Babbo Natale e le renne, candele a forma di pupazzo di neve, tazze e bicchieri con agrifogli e chi più ne ha più ne metta.

Seconda posizione per profumi e dopobarba. Molti, infatti, preferiscono scegliere una fragranza di persona oppure utilizzano la stessa da anni e non sono pronti a cambiarla. Stesso discorso vale per i dopobarba: indovinare i gusti è complicato.

I soprammobili si aggiudicano il terzo posto ma, secondo i mariti che hanno risposto al questionario, sono sul gradino più alto del podio: inutili e, il più delle volte, brutti. Seguono al quarto posto sciarpe, foulard e cappellini, ovvero il tipico regalo che si sceglie di fare quando non si hanno idee. Tutti noi ne possediamo a bizzeffe.

Le cravatte si posizionano al quinto posto mentre al sesto ci sono libri che, la maggior parte delle persone, non legge e decide di riciclare. Entrambi sono considerati oggetti troppo personali: pare, infatti, che sia difficile indovinare i gusti di parenti e amici anche in fatto di letture.

All’ottavo posto stazionano portafogli e cinture, regali di Natale scontati e gettonatissimi, all’ottavo le pantofole e al nono i Dvd. Tutto ciò che rientra sotto la voce “casalinghi” si aggiudica il decimo posto.

Prima di regalare tazze, caffettiere e padelle, quindi, pensateci bene.

Fonte: Agi