Indubbiamente la cola, pur essendo una bevanda ricchissima di zuccheri, è uno dei prodotti più amati e diffusi a livello mondiale. Sarah Turner, mamma ventisettenne di tre bambini che vive a Kingstanding vicino Birmingham, ha però decisamente esagerato nel suo consumo, fino a berne ben quattro litri al giorno per oltre dieci anni.

Fotostoria: I cibi che creano dipendenza

Un consumo spropositato pari ad una sorta di vera e propria dipendenza tanto da provocarle un eccessivo aumento di peso che la donna da tempo giustificava con le tre gravidanze che aveva affrontato:

“Posso dire che ero dipendente dalla cola. Potevo berne per tutto il giorno senza pensare all’effetto che aveva sul mio corpo”.

Presa consapevolezza della sua condizione fisica, Sarah finalmente ha deciso di correre ai ripari passando innanzitutto dalla Pepsi normale alla versione diet e, in più, limitandone il consumo quotidiano. Con questa cambiamento repentino di abitudini, unito ad una sana alimentazione e all’attività fisica, la donna è riuscita a perdere otto taglie, equivalenti a ben cinquanta chili. Con il peso eccessivo è andata via anche la stanchezza cronica provocata dai troppi zuccheri assunti:

“Perdere peso ha completamente cambiato la mia vita […] Sono piena di energia e ho ritrovato la voglia di andare a fare shopping per comprare vestiti normali e non over sized”.

Anche un portavoce della Coca Cola ha voluto commentare la vicenda, sottolineando l’importanza dell’assunzione equilibrata della bevanda all’interno di una sana dieta alimentare:

“Tutte le nostre bevande possono essere consumate come parte di una dieta e di uno stile di vita sano ed equilibrato“.