Paolo Villaggio dà la colpa delle alluvioni in Liguria alla mentalità borbonica che attanaglia l’Italia. È accaduto in questi giorni, quando l’autore e interprete del personaggio di Ugo Fantozzi è stato intervistato all’interno di SKY Tg24 sulla tragedia che sta attraversando il Belpaese e sta colpendo anche Napoli, non solo il nord Italia.

Paolo Villaggio ha dichiarato parlando delle alluvioni:

Galleria di immagini: Alluvione a Genova

«Sono colpito ma anche vaghissimamente indignato perché i liguri hanno la presunzione di essere una cultura anglosassone diversa dalla cultura sudista borbonica che è forse la piaga di tutta l’Italia.»

Sono stati in tanti al sud a offendersi per queste dichiarazioni, che comunque le si interpreti danno un profondo senso di sconforto non solo per le vittime del nord e l’aiuto chiesto dal sud, ma soprattutto perché Villaggio ha rappresentato per moltissimi anni un intellettuale attendibile, lungi dalle strane dichiarazioni rilasciate negli ultimi anni, dal suicidio in diretta al mancato dolore per la morte di Mike Bongiorno.

Inoltre, dopo 150 di Italia unita, se già è abbastanza anacronistico che ci sia ancora qualcuno che rimpiange i tempi dei Borboni, seppur le violenze perpetrate dalle autorità sabaude nei confronti del sud siano una realtà storica comprovata, appare grave che qualcuno dica ancora oggi che il nord potrebbe vantare una superiorità rispetto al sud se uscisse da determinate logiche.

Fonte: NapoliMagazine.