Siete stanche di acquistare rasoi femminili e creme depilatorie, inseguendo il sogno di una pelle liscia a lunga durata? Se la risposta è sì, vuol dire che è arrivato il momento di seguire questi preziosi consigli sui metodi di depilazione più efficaci, con un occhio puntato verso oriente e l’altro dritto al futuro.

Uno dei metodi più conosciuti ed economici, tramandati dall’antichità è la ceretta al caramello, meglio conosciuta come ceretta araba, a cui si ispirano le moderne strisce depilatorie, che si trovano al supermercato. Questa ceretta si ottiene con semplici ingredienti presenti in cucina come zucchero, acqua e limone miscelati a fuoco lento: una volta ottenuta una sfera di caramello ancora caldo, basterà passarlo nelle zone interessate per rendere liscia la pelle.

Galleria di immagini: La depilazione

In Polinesia, dove le donne sono famose per la loro bellezza, si usa ancora la pelle di squalo per avere un corpo irresistibilmente glabro. La depilazione con la spazzola creata con la pelle dello smeriglio, reperibile in maniera relativamente semplice in erboristeria a circa 10 euro, è molto profonda perché le sue squame esercitano un’azione abrasiva sulla pelle, eliminando i peli con estrema facilità su un’epidermide sana. Attenzione però, questo tipo di depilazione è sconsigliato a chi ha un pelle sensibile e molto fragile.

Sicura, rapida estremamente igienica è la depilazione naturale con il filo orientale: un vero filo di seta che, tenuto fra le dita dall’estetista, esercita una pressione tale da eliminare i peli alla radice per un costo che va dai 10 ai 60 euro. Questo metodo, se usato correttamente, provoca l’indebolimento del pelo e ha tra i suoi vantaggi la possibilità di essere praticato anche in casa dopo avere appreso la tecnica da persone esperte. L’Epicare, una molla particolare specifica per la zona viso in vendita a un prezzo di circa 15 euro, è una moderna derivazione del filo orientale la quale, piegata verso il basso, consente di estirpare i peli con piccoli movimenti.

Come sempre in questi casi, la moderna scienza accorre in soccorso a chi soffre a causa della presenza dei peli superflui. Per aiutare a combattere questo annoso problema, negli ultimi anni sono stati sviluppati alcuni efficaci metodi tecnologici come il neodimio yag e la luce pulsata. Il primo, un laser a fascio di luce diretto, ha un effetto immediato poiché neutralizza il bulbo pilifero con estrema efficacia e nessun dolore. Il costo è di circa 100 euro a seduta ma, per ottenere risultati ottimali, va ripetuto almeno 4 volte.

La luce pulsata, è invece stata ideata per trattare zone vaste come gambe, schiena e braccia, attraverso l’azione di una lampada allo xeno capace di colpire la radice del pelo. Se si è decise a sottoporsi a una seduta di questo tipo, è indispensabile evitare l’esposizione al sole prima e dopo l’applicazione. C’è da dire che, questo sistema il cui costo per ogni seduta si aggira intorno agli 800 euro, è inefficace su peli chiari in quanto appaiono invisibili al fascio di luce.