Cinque giorni dedicati a uno dei sapori che da sempre accompagnano la cucina italiana: il peperoncino. E quale paese se non Diamante, in provincia di Cosenza (Calabria), per rappresentare a pieno la tradizione e cultura del frutto rosso?

Il Peperoncino Festival si prepara ad aprire con la 22esima edizione dal 10 al 14 settembre e verrà dato spazio a convegni, tavole rotonde, mostre, cinema, satira, cabaret, spettacoli di strada, musica e folclore. Nella giornata d’apertura, Nino Frassica e Gianni Pellegrino faranno gli onori di casa spegnendo 22 candeline, a testimonianza del grande traguardo raggiunto.

Testimonial d’eccezione i Bronzi di Riace: i due guerrieri diventeranno protagonisti delle prossime campagne di promozione del turismo calabrese e l’Accademia del peperoncino ne approfitterà per presentate le statue in occasione del festival, organizzando anche un tour a Reggio Calabria per visitarne il museo.

Il festival è stato premiato a Bologna come “migliore pacchetto turistico” con il “Festival of Festivals Award 2014” con la motivazione “Un riconoscimento a una manifestazione che ha saputo integrare la propria offerta culturale mettendo in opera azioni volte alla valorizzazione delle risorse del territorio, alla conquista e fidelizzazione di pubblico proveniente da diverse aree geografiche”.

Tutti verranno coinvolti nei cinque giorni di grande festa, rigorosamente per strada e senza pagare alcun biglietto d’ingresso. I visitatori verranno inebriati dalla presenza di Sua Maestà il Peperoncino e, durante le giornate, ci sarà anche spazio per ben 7 concorsi (scopri i bandi sul sito peperoncinofestival.org). Partendo dal cinema con il “Piccante film festival”: un concorso nazionale di cortometraggi organizzato in collaborazione col cinecircolo “Maurizio Grande”; la poesia con “Versi Piccanti”: concorso riservato a opere dedicate al peperoncino per  pubblicarne, nel corso degli anni, un’antologia dei lavori più belli e significativi; il concorso fotografico quest’anno vede la collaborazione con l’associazione culturale “Massenzio arte” di Roma con il tema “Terra”, con riferimento particolare a tutto quello che circonda il bacino mediterraneo: cultura, tradizioni, usi e consumi, simboli e paesaggi. Tra i concorsi prende piede anche quello giornalistico “Penna all’arrabbiata” e verrà assegnato da una giuria composta da esperti a “un giornalista italiano che, nel corso dell’ultimo anno, si è distinto per la realizzazione di articoli e servizi particolarmente straordinari e non convenzionali”. Gli stessi assegneranno poi il premio nazionale “Pubblicità piccante 2014” per “la migliore campagna pubblicitaria ispirata al peperoncino”.

Ultimo ma non meno importante il nuovo concorso nazionale “Principe gourmet 2014” per premiare un “Maestro della gastronomia italiana che si è particolarmente distinto per la promozione e la valorizzazione della cucina italiana”. A consegnare il premio una giuria di esperti sarà presieduta da Cino Tortorella e i quindici chef selezionati quest’anno sono: Gualtiero Marchesi, Alfonso Iaccarino, Annie Féolde, Carlo Cracco, Valeria Piccini, Gianni Esposito, Heinz Beck, Luisa Valazza, Maria Teresa Marcotti, Massimo Bottura, Max Alajmo, Moreno Cedroni, Nadia Moroni, Nadia Santini, Pietro Zito.

photo credit: RHiNO NEAL via photopin cc