Potenziare la fertilità con le erbe

Erbe per la fertilità
Usare le erbe officinali può essere un utile aiuto per la fertilità

Fare i conti con la propria fertilità: ogni donna che vuole avere un bambino sa che il suo desiderio potrebbe non diventare realtà molto facilmente. Nelle giovani donne, così come in quelle non più ragazzine, una gravidanza ricercata che non arriva può essere sintomo di una fertilità carente, o da aiutare.

Per aumentare la fertilità, fin dall’antichità le donne che volevano un figlio e non riuscivano da sole cercavano un aiuto nelle erbe officinali, nei rimedi naturali, molto prima che la medicina convenzionale fosse inventata.

Un primo consiglio importante che ogni donna deve ricordare è che mischiare rimedi farmaceutici e naturali non è mai una buona idea. Prima di assumere qualsiasi erba officinale è meglio rivolgersi al proprio medico di fiducia o al ginecologo per essere sicure che le due cose non interferiscano fra di loro. Molte donne ignorano il fatto che assumere in contemporanea farmaci ed erbe può essere controproducente.

Fondamentale infatti è ricordare che le erbe, benché naturali, possono avere effetti collaterali se assunte in concomitanza con altri rimedi farmacologici. Vediamo allora qualche erba utile al fine di potenziare la fertilità.

L’Actaea racemosa è un’erba usata come antispasmodico e previene i crampi mestruali, inoltre stimola la produzione ovarica. Deve essere assunta in genere nella prima metà del ciclo mestruale (ovvero nei quindici giorni che seguono il primo del mestruo), non durante i giorni nei quali avviene l’ovulazione.

La Camissonia ovata è un’erba che migliora la qualità del muco cervicale e va assunta sempre prima dell’ovulazione, poiché può provocare contrazioni uterine e nel caso in cui ci si un effettivo inizio di gravidanza può compromettere l’impianto dell’embrione in utero.

L’Agnocasto è anche chiamata “erba delle donne”, regola la produzione di ormoni e può essere assunta sempre ma abbandonata immediatamente in caso di gravidanza. Le foglie di lampone rosso, inoltre, migliorano la salute dell’utero aumentando le possibilità dell’embrione di impiantarsi, ma anche in questo caso non vanno assunte in caso di gravidanza accertata.

In tutti questi casi il fai da te non è mai un bene, poiché ogni erba può essere “pericolosa” se presa in maniera disordinata o non controllata, quindi durante l’assunzione delle erbe officinali bisogna comunque tenere presente che un controllo medico è importante prima di prendere qualsiasi decisione in merito, per evitare che qualche erba possa diventare un problema e mettere a rischio la salute. Non essendo rimedi farmacologici non bisogna avere fretta, poiché potrebbero volerci mesi prima di vedere i risultati.

Fonte: Justmommies

Se vuoi aggiornamenti su Potenziare la fertilità con le erbe inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Tag: concepimento, fertilità, gravidanza
Oroscopo
  • Oroscopo Ariete
  • Oroscopo Toro
  • Oroscopo Gemelli
  • Oroscopo Cancro
  • Oroscopo Leone
  • Oroscopo Vergine
  • Oroscopo Bilancia
  • Oroscopo Scorpione
  • Oroscopo Sagittario
  • Oroscopo Capricorno
  • Oroscopo Acquario
  • Oroscopo Pesci