Ansia e stress possono essere combattuti con la floriterapia e in particolare con i fiori di Bach. Si tratta di due malesseri piuttosto comuni causati soprattutto dalla vita frenetica che si conduce e, per evitare di ricorrere all’uso dei medicinali tradizionali, questa può essere un’ottima alternativa.

Edward Bach è il medico inglese che nel 1886 diede vita alle prime ricerche che portano a questi interessanti risultati. Nel suo studio analizzò la correlazione tra determinati fattori emotivi e determinati sintomi fisici, giungendo alla conclusione che l’azione bloccante di forze interiori è determinante sulla relativa malattia.

I fiori di Bach non servono solo per dare sollievo ma per “curare” gli effetti dello stress: ansia, nervosismo, senso di oppressione, solitudine, ipersensibilità. Per alcuni aspetti la floriterapia può essere simile all'{#omeopatia}, poiché cerca di cogliere il significato di ogni piccolo sintomo.

Quando lo stato d’animo non è in armonia con il corpo altera la sua vibrazione naturale e questo provoca un malessere che s’individua nello stress. I fiori di Bach non hanno controindicazioni e per questo motivo possono essere assunti anche dai bambini. Possono essere usati anche come sostegno a una cura medica tradizionale e permettono di riscontrare effettivamente i loro benefici.

Vi sono 38 fiori differenti dove per ciascuno Bach ha individuato uno stato d’animo corrispondente e la dose esatta per ristabilire l’equilibrio emotivo. Il fiore di Bach estratto dall’eliantemo cura lo spavento e le situazioni di paura. Attacchi di panico e vertigini possono essere contrastati in modo naturale perché agisce facendo recuperare coraggio e lucidità.

Per chi soffre di difficoltà nel controllare l’emotività, il Cherry Plum è molto indicato, consente di ritrovare la calma e la serenità. Lo Star of Bethlhem è ideale per chi soffre di stress e rende forti per affrontare anche situazioni di sovraccarico lavorativo. Oak è un fiore per coloro che si fanno carico di troppi impegni e non riescono a fronteggiarli con serenità. In questo caso agisce sull’ansia rendendo la persona rilassata.

Il Rescue Remedy è per le situazioni ansiogene ma in questo caso può essere composto anche un mix tra i vari fiori di Bach. È un pronto soccorso naturale che può essere utile a chiunque possa trovarsi in una di queste situazioni difficili: un momento di forte tensione emotiva può succedere a tutte e per affrontare con serenità le difficoltà della vita, i fiori di Bach sono utili. Occorre assumerli in gocce, secondo le dosi indicate e consigliate dal farmacista o in erboristeria.

Fonte: TGcom.