Quarantuno e quarantacinque anni per Victoria Bekcham e Rania di Giordania, campionesse di stile e di bellezza che si sono ritrovate insieme sullo stesso palco a New York domenica 27 settembre, in occasione del Social Good Summit 2015. La conferenza, della durata di due giorni, è volta ad esaminare l’impatto della tecnologia e dei nuovi media nelle iniziative di cooperazione sociale di tutto il mondo.

Le due si sono così ritrovate unite dall’eleganza, dall’impegno civile e dalla reciproca stima, testimoniata da tweet e sguardi compiaciuti. A ben guardare, però, Victoria Bekcham e Rania di Giordania sono unite anche da una preoccupante magrezza che ha scavato, forse in maniera eccessiva i loro volti, un tempo, entrambi splendidi.

Beautiful, inspiring mother, Queen Rania of Jordan. #globalgoals #UNGA #action2015 @QueenRania

Una foto pubblicata da Victoria Beckham (@victoriabeckham) in data:

Le immagini rimbalzate sui social media lasciano supporre che sia in atto una tendenza ormai quasi patologica che vuole le celebrities, più o meno blasonate, sempre più esili ed emaciate superata la soglia dei quaranta anni. Non molti mesi fa, anche Letizia Ortiz, la regina di Spagna, aveva dato adito a chiacchiere e pettegolezzi a causa della sua drastica (ed eccessiva) perdita di peso.

Quanto a stile? Nessuna di loro ne difetta. Victoria sfoggiava un outfit bianco e nero: maglione molto chic portato su una camicia bianca e pantaloni neri e mocassini. Capelli raccolti e smokey eyes a completare il look.

Non da meno la Regina Rania, che indossava un abito bianco stretto in vita da una cinta e tacchi alti chiari. Resta il dubbio se davvero sarebbero meno eleganti con qualche chilo in più e un aspetto più sano.