Negli Stati Uniti la festa del papà cade nella terza domenica di giugno e Ricky Martin, per questa occasione, ha deciso di dedicare una dolcissima lettera pubblicata sul “Time” ai due figli Matteo e Valentino. La popstar, che ha dichiarato pubblicamente la sua omosessualità, ha due gemelli di setti anni nati da madre surrogata e ha voluto innanzitutto esprimere a cuore aperto la gratitudine che riserverà sempre loro per avergli dato la gioia di essere padre:

“A Matteo e Valentino. Fin dal primo momento in cui vi ho avuto fra le mie braccia, vi ho detto quanto mi senta incredibilmente grato, onorato e benedetto di essere vostro padre. Ma io non credo di avervi mai detto quanto mi abbiate cambiato la vita […] Ho sentito la forma più pura di amore per la prima volta nella mia vita. Eravate finalmente con me, e sapevo di essere il più fortunato e felice uomo nel mondo! Da quel momento, il mio cammino con voi due si è riempito di gioia e di avventura. Abbiamo girato il mondo insieme da quando avevate appena due anni. Impariamo cose nuove ogni giorno e mi stupisco di tutto quello che fate. Mi rendete una persona migliore e mi ispirate a provare cose nuove, come scrivere il mio primo libro per bambini”.

Dopo aver descritto la gioia immensa provata con l’arrivo dei figli, papà Ricky ha concluso lanciando loro un insegnamento che diventa quasi un manifesto a favore della libertà di espressione contro qualsiasi tabù o restrizione sociale:

“Soprattutto, miei splendidi figli, il vostro amore mi ha dato la forza di vivere una vita onesta. Una vita di coraggio e di trasparenza, che mi riempie di grande orgoglio e di pace. Che incredibile regalo mi avete fatto, ve ne sarò sempre grato. Se c’è una cosa che voglio che teniate a mente nella vita, a parte il sapere che sarete sempre e incondizionatamente amati da me, dalla nostra famiglia e dai nostri amici, è che si può essere se stessi. Non lasciate che qualcuno o qualcosa vi faccia sentire che non potete essere come siete veramente“.