La salute dei bambini va tutelata in ogni attimo della giornata anche quando svolgono un’attività apparentemente innocua come quella di giocare tenendo la TV accesa. Secondo uno studio infatti questa abitudine può nuocere ai piccoli tra gli 8 mesi e gli 8 anni, vediamo perché.

Spesso i bambini vengono lasciati a giocare o anche studiare o fare qualsiasi altra attività con il sottofondo del televisore acceso che continua quindi a inviare stimoli al loro cervello. In questo modo si provoca un disturbo dell’attenzione che può avere effetti negativi sull’apprendimento, lo studio e la lettura. I bambini infatti non sono multitasking e non lo devono diventare, come invece purtroppo accade nella società moderna, perché a rimetterci è la loro salute.

Questa ricerca, presentata in occasione dell’International Communication Association di Phoenix, in Arizona, ha osservato i comportamenti di 1.454 bambini americani dagli 8 mesi agli 8 anniprima di giungere a questa conclusione.

Il risultato è che lo stimolo di sottofondo prodotto da una televisione accesa risucchia le energie e l’attenzione inconscia dei bambini che quindi non si applicano al cento per cento nell’attività principale che stanno svolgendo.

Purtroppo l’abitudine di lasciare la TV accesa anche se nessuno la sta guardando non è solo americana ma anche tipica della nostra cultura, ma se per un adulto può significare una compagnia mentre svolge altre attività casalinghe, per un piccolo il cui cervello è ancora in fase di sviluppo questa interferenza può influire negativamente anche a livello di evoluzione del linguaggio e apprendimento.

Anche se la società attuale impone la capacità di svolgere più attività contemporaneamente, essere quindi multitasking, non si tratta di una propensione naturale del cervello umano, tanto meno di quello di un bambino ecco perché se già di per sé un’eccessiva esposizione alla TV è nociva, ancora di più lo è se costituisce fonte di distrazione da altre mansioni.

Quindi il consiglio è spegnerla se nessuno la sta guardando, e comunque permettere ai piccoli di seguirla per un massimo di 2 ore al giorno e prediligere invece i giochi manuali, la compagnia di altri bambini e perché no la lettura di un buon libro. Ne guadagneranno in salute e sviluppo mentale e psicologico.