Il problema: il bambino ha una tosse abbaiante e quando inspira emette un suono forte e stridulo. Cosa potrebbe essere? Potrebbe trattarsi di laringite ipoglottica? Quali i sintomi? In quale modo prevenirla e curarla? Il consiglio: prevenire le difficoltà respiratorie, ma non senza consultare il medico.

La laringite ipoglottica

È un’infiammazione virale della laringe che ne provoca il rigonfiamento. Questo causa la tipica tosse abbaiante. Il bambino potrebbe emettere una specie di sibilo, quando inspira. La laringite ipoglottica dura circa cinque-sei giorni e gli attacchi tendono a verificarsi di notte.

Quali sono i sintomi

I sintomi comprendono:

*Quelli tipici del raffreddore, naso tappato, starnuti, mal di gola.

*Febbre.

*Tosse abbaiante.

*Suono stridulo e sibilante quando il bambino inspira.

*Raucedine.

*Fiato corto.

In che modo viene diagnosticata e curata?

Il medico, di solito, riesce a formulare la diagnosi in presenza di tosse abbaiante e dopo aver esaminato la gola del piccolo. Nella maggior parte dei casi i bambini non hanno bisogno di nessuna cura, ma se le vie aeree del tuo bambino sono molto gonfie, il medico può decidere di farlo ricoverare in ospedale, dove gli saranno somministrati degli steroidi o l’adrenalina, per ridurre più in fretta il gonfiore.

Cosa puoi fare

*Porta il bambino nella stanza da bagno e apri completamente il rubinetto dell’acqua calda della vasca o della doccia, affinché la stanza sia satura di vapore. In alternativa, puoi far sedere il bambino sulle tue ginocchia coprendovi entrambi la testa con un asciugamano, per fargli respirare il vapore che viene sprigionato da un contenitore pieno d’acqua bollente, ma fa’ in modo che il piccolo non tocchi il contenitore. Fallo stare così finché non ricomincia a respirare meglio.

*Tieni tuo figlio ben diritto, per aiutarlo a respirare.

*Fallo bere molto

*Soprattutto cerca di rimanere calma.

Prevenire le difficoltà respiratorie

È impossibile proteggere il tuo bambino da tutte le cause che possono provocare le difficoltà respiratorie, tuttavia ecco alcuni modi per ridurre i rischi:

*Nella maggior parte dei casi le difficoltà respiratorie sono causate dai virus, quindi è bene evitare che il bambino stia a contatto con persone raffreddate o che hanno la tosse.

*Fa’ in modo che nessuno fumi in sua presenza, in casa o negli spazi che frequenti.

*Cerca di allattare il tuo bambino almeno per sei mesi. Il latte materno, infatti, lo aiuta a rafforzare il sistema immunitario e contiene anticorpi che lo aiutano a proteggersi alle infezioni che può contrarre.