Se da una parte abbiamo appurato che ormai anche le donne si ispirano al porno per ravvivare il rapporto intimo di coppia, dall’altra non possiamo chiudere gli occhi di fronte ai falsi miti che proprio i film hard inculcano nelle menti femminili, vuoi per ignoranza in materia (le donne che guardano il porno sono una novità relativamente fresca), vuoi perchè il cervello delle donne è assai spugnoso quando si tratta di trovare qualche motivo per perdere l’autostima.

Dunque sfatiamo alcuni di questi miti:

  1. Il corpo delle pornostar è perfetto e dunque quello delle donne “normali” non è degno di essere gratificato col piacere del sesso. In fondo è lo stesso pregiudizio che noi comuni mortali di sesso femminile perduriamo nei nostri confronti anche guardando la tv, i cartelloni pubblicitari, le riviste, sognando di essere photoshoppate magari anche sotto le lenzuola (col rischio serio di diventare poi dei tranci di pizza….). Se tutto ciò fosse vero, l’80% degli esseri umani non farebbe più sesso.
  2. Il sesso di coppia significa dare piacere esclusivamente all’uomo. Mi pare di leggere le parole dell’arcivescovo di Granada di qualche giorno fa: “mogli, fate sesso orale ai vostri mariti quando ve lo comandano”. Manco fossimo ancora all’età della pietra. Donne, il piacere è il vostro primo diritto all’interno della coppia!!!Se il porno fino ad ora vi ha fatto credere che debba essere solo l’uomo al centro dell’attenzione, è soltanto perchè è ancora poca la filmografia di genere dedicata al pubblico femminile. Confidiamo nel futuro.
  3. L’essere sexy riguarda solo le forme del corpo femminile. Nella realtà la sensualità è invece un insieme di fattori, che riguardano non solo l’aspetto fisico, ma anche tanti altri elementi come il modo di fare, il modo di parlare, il modo di vestire, il cervello. L’essere sexy è una caratteristica impalpabile e intangibile, e non è detto che si riesca a sfoggiare con tutti. Dunque non meravigliamoci se non tutti ci considerano sensuali.
  4. Agli uomini non piacciono le donne con i peli pubici, perchè nel porno si vedono quasi esclusivamente distese prive di qualunque interferenza pilifera. Se fosse vero per tutti anche nella realtà, si dovrebbe fare lo stesso discorso al maschile. Tuttavia questa è davvero una questione molto soggettiva: basta capire che cosa si desidera dal partner e viceversa. Se è la prima volta che si ha un rapporto con un uomo, peli o non peli, l’importante è farsi trovare ordinate. Dopo, se ci sarà un dopo, si capiranno poi le esigenze di entrambi.
  5. Gli orgasmi sono facilmente raggiungibili. Dunque noi donne mortali abbiamo qualcosa che non va, perchè ci mettiamo mediamente una mezz’oretta se non più, prima di venire. Ebbene, avete mai sentito parlare di finzione?!? I porno lo sono per definizione. Rifletteteci.

I falsi miti del porno non finiscono qui. Ma per la prossima puntata dovrete aspettare qualche giorno.

photo credit: rude_miky via photopin cc