Il sorriso, oltre a essere un indicatore dell’igiene, è un elemento estetico davvero importante nella vita di tutti i giorni. Ma forse non tutti sanno che basta davvero poco per intaccare un sorriso splendente. Bere vino, tè o bevande energetiche, utilizzare paste sbiancanti, lavarsi troppe volte al giorno i denti oppure lavarli subito dopo aver mangiato, e addirittura nuotare o aspettare un bambino sono tutti fattori che possono rovinare lo smalto dei denti.

Tutti questi fattori, però, hanno un elemento in comune: l’acido, che è il principale responsabile di tutto ciò. Per quanto riguarda le bevande alcoliche, energetiche e i tè possono rovinare il sorriso perché contengono acidi e zuccheri che risultano essere corrosivi per il sorriso. Una soluzione può essere bere tè nero o verde che combatte la formazione della placca, bere acqua durante l’attività fisica e mangiare un pezzo di formaggio o risciacquare con acqua la bocca dopo aver bevuto del vino.

La Dottoressa Karen Coates spiega:

Un dente può sopportare un attacco acido per al massimo 5 volte al giorno. La saliva ci impiega quasi un’ora a neutralizzare l’acido creato da uno snack o da una bevanda. Quindi se hai con te una bevanda frizzante e la sorseggi per tutto il giorno, i denti saranno costantemente sotto attacco.

Utilizzare poi delle paste sbiancanti può provocare danni dovuti ai loro ingredienti, quindi se volete avere un sorriso più bianco, l’ideale è recarsi da un dentista. Spazzolare i denti più volte al giorno è un errore in quanto così facendo, lo smalto non diventa più brillante ma si va a corrodere. Anche lavarli subito dopo aver mangiato dei dolci è un errore. Dopo aver masticato qualcosa di dolce, l’ambiente nella nostra bocca è acido, e questa acidità va a “ammorbidire” momentaneamente lo smalto dei denti. Se vengono spazzolati immediatamente anche parte dello smalto sarà eliminato, esponendo così i denti a una maggiore sensibilità ed erosione.

Ma è stato scoperto che anche essere incinte può rovinare un sorriso. Ma come? Gli alti livelli di estrogeni e progesterone presenti in una donna incinta, fanno aumentare il flusso di sangue in tutte le parti del corpo. In questo modo, le gengive posso risultare gonfie e quindi, se spazzolate con forza possono perdere sangue e causare gengiviti, dovute al contatto tra la gengiva infiammata e il cibo che si ferma tra i denti e le stesse. Col tempo, le gengiviti possono diventare più serie e intaccare le ossa, e causare perdita dei denti ma addirittura una nascita prematura del bambino. Incredibile pensare che la causa potrebbero essere le gengive, ma durante un’infezione i batteri nella bocca rilasciano proglandine, una sostanza che può dare il via alle doglie.

Oltre a questa rilevante scoperta, anche nuotare può intaccare il sorriso in quanto viene in contatto con il cloro contenuto nell’acqua all’interno di piscine. Queste e altre molte curiosità sull’igiene dentale sono riportate dal Daily Mail.