Dopo una domenica in cui a tener banco è stato Pierpaolo Piccioli con la seconda collezione prêt-à-porter Valentino senza Maria Grazia Chiuri, oggi l’attenzione alla Paris Fashion Week è stata tutta per Stella McCartney, che ha scelto l’Opéra Garnier per presentare la sua collezione Autunno Inverno 2017-2018.

La sfilata a prima occhiata potrebbe sembrare un tripudio di pelle, camoscio, nappa e suede se non si conoscesse l’impegno cruelty free che muove da sempre la stilista britannica, vegana da una vita. In realtà i pantaloni, le giacche e le borse sono tutte “skin-free skin”, di pelle senza pelle, come l’ha chiamata la McCartey stessa: moderni tessuti animal-friendly indistinguibili da quelli veri, in grado di regalare una nuova eleganza, fatta di lusso più che sofisticato, alla sua linea.

Una collezione, la sua, tutta giocata sui tessuti, dal tweed, ricorrente in questa settimana della moda ma che nelle sue mani si fa sexy e chic, declinato nelle giacche a vita alta, con le pronunciate curve dressage, alle stampe con tema equestre, rubato dal quadro “Horse Frightened by a Lion” di George Stubbs, pittore inglese celebre per i suoi quadri di cavalli. Un’estetica urbana che è un omaggio allo sportswear tipicamente londinese, dal Balmoral della regina ai parka e alle giacche di nylon.

Spazio a una serie di tailleur con pantaloni a palloncino e giacche con spalle importanti, una chiara dedica al patrimonio sartoriale inglese che ha sede nella londinese stilista di Saville Row. Gli abiti da sera sono di morbida maglia e si alternano a tute in cammello.

Riflettori puntati, poi, sul seno delle modelle, che indossavano reggiseni a punta sotto i golf, a sottolinearne la femminilità, quasi a voler rispondere così alle polemiche sorte dopo la fotografia in quasi topless di Emma Watson apparsa su “Vanity Fair”.

Palette di colori rigorosamente autunnale, con tenere nuance nocciola, molto verde bosco e rosso bordeaux, con punte di verde acido e azzurro.

Stivali da equitazione assenti, per lasciare spazio a modelli ricoperti di metallo e suola in legno e sneakers  entrambe attente alle politiche ecosostenibili della stilista. Tra le borse, interessante la sacca che si indossa come fosse un guanto.

Galleria di immagini: Stella McCartney collezione Autunno Inverno 2017-2018, foto

Finale di sfilata dedicato alla star del pop inglese da poco scomparso: le modelle si sono riunite a ballare al centro della sala sulle note remixate di “Faith” di George Michael. Un momento celebrativo e toccante, non fosse stato per la poca grazia nei movimenti delle indossatrici, che sono sembrate poco avvezze a muovere i loro esili corpi. Il pubblico, numeroso, tra cui Anna Wintour, Natalia Vodianova, Pamela Anderson, Mary McCartney, sorella minore della designer, Charlotte Casiraghi, Salma Hayek, Anna Dello Russo e Francois-Henri Pinault, è sembrato comunque apprezzare.

[leovideo id=’428990′ autostart=’false’ onclick=’0′ related=’true’ exclude=’428991′ termid=’57’ ]