I libri sotto l’ombrellone sono un must have dell’estate: per le amanti del fashion non c’è niente di meglio che un po’ di storia della moda per scoprire aneddoti e tendenze ma anche per studiare nuovi look in attesa del rientro in città. Ecco 5 consigli per volumi leggeri e pratici da portare e leggere in spiaggia o a bordo piscina.

Galleria di immagini: Sotto l'ombrellone: 5 libri di moda per l'estate

  1. Storia della moda a Roma. Sarti, culture e stili di una capitale dal 1871 a oggi di Cinzia Capalbo (Donzelli, 25,50). In questo libro c’è tutta la magia della Roma delle Sorelle Fontana e della Dolce Vita, degli atelier e delle boutique che hanno fatto innamorare Hollywood. Cinzia Capalbo ripercorre la storia della moda italiana partendo dalla tesi per cui Roma Capitale inaugura una parte fondamentale di ciò che riguarda la sartoria maschile e femminile italiana. Ad accompagnare le parole un prezioso percorso fotografico ricco di nomi che hanno reso l’eccellenza italiana e l’artigianalità romana un tratto distintivo della storia del nostro paese.
  2. Moda. Il nuovo made in Italy. Storie, idee, innovazione di Marco Magalini (Giubilei Regnani, 15 euro). Il Made in Italy è stato ucciso dalla crisi e dalla globalizzazione? Con la prefazione dell’imprenditore Renzo Rosso, patron di Diesel, e le postfazioni del giornalista Federico Poletti e di Mario Dell’Oglio, presidente di Camera Italiana Buyer Moda, il libro di Marco Magalini indaga su quell’Italia piena di nuove leve che lavorano venti ore al giorno per raggiungere un obiettivo, l’Italia che ci prova, che ha voglia di investire per rilanciarsi. Il Made in Italy non è morto e a raccontarlo ci sono le storie di 12 fashion designer di nuova generazione, italiani e non, che hanno deciso di produrre le loro collezioni moda qui e che hanno la responsabilità di tramandare l’eccellenza manifatturiera e stilistica del nostro paese.
  3. Coco Chanel. Un profumo di mistero di Isabelle Fiemeyer (Ultra – Castevecchi, 14 euro). Quella di Coco Chanel è una storia che non ci stanchiamo mai di leggere. La sua vita sembra ricalca la trama di una fiaba, che l’ha portata da un piccolo paesino della Francia rurale, orfana dei genitori, grazie alla sua determinazione e al suo innato talento per la moda a diventare la regina indiscussa dello stile, cambiando per sempre l’immagine della donna e rivoluzionando il concetto di eleganza. La biografia ripercorre le tappe di una vita vissuta fino in fondo, e grazie a testimonianze inedite svela tutti i misteri che hanno fatto di Coco una vera icona.
  4. Fashion blogger, new dandy? Comunicare la moda online di Giulia Rossi (Pendragon, 14 euro). Se la figura del fashion blogger vi affascina, vi incuriosisce, ma anche se non vi convince troppo e volete saperne di più, questo è il libro che fa per voi. Giulia Rossi fa una panoramica completa sull’evoluzione contemporanea di uno dei fenomeni più pervasivi e influenti dei nostri tempi, confrontandolo con i media tradizionali del settore: per comprendere come la moda, intesa come spinta all’uniformità e nello stesso tempo motore di creatività e distinzione, sappia essere anche un importante fattore di mutamento e una lente straordinaria con cui leggere la società nel suo complesso.
  5. Cinquanta borse che hanno cambiato il mondo di Robert Anderson (De Agostini, 12,90 euro). Oggetto del desiderio e dell’ossessione eguagliato solo dalle scarpe, la borsa è design puro mimetizzato nella quotidianità di ogni donna. Questo volume ripercorre le creazioni che hanno fatto la storia della moda e la fanno ancora oggi, dalla borsa da bowling ideata da Vivienne Westwood alla Ferragamo di Margaret Thatcher, passando per la classica tracolla Chanel 2.55 e la desiderata Birkin di Hèrmes.