Lo stretching spalle è fondamentale dopo un allenamento in cui si mettono in movimento gli arti superiori o comunque tutta la muscolatura completa, come per esempio nel caso della corsa. Gli esercizi migliori per realizzare questo allungamento possono variare in base al tipo di sport praticato, ma in ogni caso coinvolgono muscoli, tendini, ossa e articolazioni e sono finalizzati al miglioramento muscolare.

Lo stretching, in generale, riduce infatti la tensione muscolare, migliora la coordinazione e la propriocezione, prevenendo traumi muscolari e tendinei e migliorando l’escursione articolare. Può essere praticato anche come forma di ginnastica vera e propria da solo, e pare sia meglio eseguirlo solo al termine di una sessione di lavoro (e non prima, come in passato è stato spesso erroneamente consigliato), mentre conviene evitarlo tra un esercizio e l’altro, per non aumentare il rischio di traumi.

Abbiamo chiesto ai master fitness trainer Marco Giannuzzi e Tania Simonetti, della palestra romana H2o Concept, di realizzare per DireDonna un video tutorial con gli esercizi migliori di stretching spalle, per svolgerli dopo gli esercizi braccia o dopo un allenamento che coinvolga tutta la parte superiore del corpo.

Come eseguire lo stretching spalle

Lo stretching spalle può essere eseguito in palestra o a casa dopo gli esercizi. Basta avere cura di farlo in maniera corretta, senza forzare i limiti del proprio fisico; è sconsigliato solo a chi ha subito da poco operazioni chirurgiche o soffre di problemi legati alle articolazioni e ai muscoli.

Ecco come eseguire i due migliori esercizi di stretching spalle.

  • 1° Esercizio. Mettetevi in piedi e portate un braccio in avanti, con le spalle basse e la mano dell’altro braccio sotto il gomito del braccio disteso e spingetelo verso il petto. Respirate lentamente e mantenete la posizione per 10/20 secondi, cambiate braccio e ripetete l’esercizio.
  • 2° Esercizio. Stando in piedi, distendete un braccio e portatelo verso la spalla opposta, mettendo la mano opposta sotto il gomito e spingetelo nello spazio posteriore, tenendo le spalle basse. Respirate lentamente e mantenete la posizione per 10/20 secondi, altrettanto lentamente lasciate la presa e cambiate braccio. Di questo esercizio fate 3 serie a braccio.